Milan, un futuro sempre meno cinese…e il verdetto del Tas si avvicina

di Ansa

14



Potrebbe chiudersi dopo poco più di un anno l’avventura di Li Yonghong alla guida del Milan. Il cinese non ha rimborsato a Elliott i 32 milioni dell’aumento di capitale, come era obbligato a fare entro oggi.

Non è noto l’orario oltre il quale il covenant (obbligo previsti dal prestito) è considerato violato, forse è necessario attendere la mezzanotte, ma lo scenario che si profila è l’avvio dell’iter per l’escussione da parte del fondo statunitense, destinato a entrare in possesso del club che è messo in pegno da mr Li quando ad aprile 2017 ha ottenuto il prestito ponte da circa 380 milioni di euro (interessi inclusi) per l’acquisto dalla Fininvest di Silvio Berlusconi.

Allo stato dell’arte, è finito il tempo per Li Yonghong. Gli ultimi 24 mesi sconsigliano però di escludere colpi di scena. Pare infondata la possibilità di una proroga fino a lunedì mattina concessa da Elliott. Resta da vedere quando il fondo di Paul Singer avvierà l’iter davanti al tribunale del Lussemburgo, dove ha sede Rossoneri Sport Investment Lux, società veicolo con cui il cinese ha rilevato il Milan.

LI PRONTO A DARE BATTAGLIA. Secondo altre indiscrezioni, Li sarebbe pronto a opporsi con un contenzioso a Elliott, a cui dovrebbe rimborsare il resto del debito entro ottobre. Sono alla finestra l’italoamericano Rocco Commisso, che ha ricevuto tre ‘no’ da Li dopo due mesi di trattative, nonché la famiglia statunitense Ricketts, uscita allo scoperto dichiarando l’interesse per il Milan.

Altri potenziali compratori possono entrare in corsa e, se il club andrà a Elliott, cambieranno l’interlocutore, le condizioni di vendita e forse anche i tempi. Il cinese in questi giorni avrebbe intensificato i lavori su più fronti per rientrare dell’investimento almeno in parte.

NUOVI ACQUIRENTI. Come la ricerca del rifinanziamento, anche quella di un acquirente non ha prodotto finora risultati. Nelle ultime ore si è parlato nuovamente di Peter Lim, miliardario di Singapore, proprietario del Valencia e di Mint Media, società che gestisce i diritti di immagine di Cristiano Ronaldo, nonché molto vicino a Jorge Mendes, l’agente della stella portoghese a un passo dalla Juventus.

IL TAS. E’ spuntata anche la voce di un tentativo in extremis di un magnate del Golfo. In questa incertezza lunedì comincia la stagione della squadra di Gattuso, in attesa del ricorso al Tas contro l’esclusione dall‘Europa League e delle prime cessioni che faranno partire il mercato, finora fermo a tre parametri zero (Reina, Strinic, Halilovic).

14
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Sandokan
Member
Sandokan

Di fronte a certe situazioni, molti utenti di questo sito nonché tifosi Viola, dovrebbero rivedere le proprie posizioni riguardo la nostra proprietà. Immagino quanto avrebbero festeggiato due anni fa se Mr. Li, invece di acquistare il Milan avesse acquistato la Fiorentina. Immagino quanto piangeremmo oggi. Già, perché per noi la FIGC non avrebbe lo stesso occhio di riguardo. Le trasferete di quest’anno sarebbero state Gavorrano, Massa, Tavarnelle e Rignano. Invece giocheremo in Europa. Grazie Della Valle e forza Viola sempre.

Ricorbolo
Ospite
Ricorbolo

Fa pena che una squadra italiana sia ridotta così.
Non fa pena trattandosi di una strisciata.

Ponzio
Tifoso
ponzio

Persino la Gazzetta alza bandiera bianca. Persino quei prezzolati della rosea scrivono che ormai non ci sono più speranze: hanno raccontato balle pre un mese abbondante quando è evidente come il sole che siamo di fronte ad una gigantesca truffa finanziaria. Ovviamente la FIGC ne è perfettamente al corrente ma copre e ha coperto tutto per le solite ragioni di convenienza. Il milan non dovrebbe neppure essere iscritto al campionato altro che EL.

Malagò
Ospite
Malagò

Anche a me quello che fa più schifo è l’immobilismo della FIGC e il non volersi preoccupare della situazione del Milan. A parte Elliot ci sono da osservare tutte le operazioni di mercato coperte da fidejussioni bancarie…voglio vedere, se non regolano le banche che hanno garantito tali spese, come si comporteranno gli stessi istituti bancari. E come farà il Milan ad allestire una squadra se deve uscire dal mercato con un attivo di 50 milioni per le prossime 3 sessioni di mercato. Tutti a parametro 0 ?

Luciano64
Member
Luciano64

Reina e Strinic saranno felicissimi…..

Andrea Certaldo
Ospite
Andrea Certaldo

si fa fatica a comprare una società come il milan e la gente spera che i DV se ne vadano per
farsi comprare da altri proprietari magari stranieri !

Ma chi la piglierebbe la Fiorentina??

mi spiace ma io mi tengo i DV !! E tifo Viola !!

DogMax
Ospite
DogMax

Ok quindi quando venderanno vai via anche te e segui loro?

I picca della Canova
Ospite
I picca della Canova

Sundas sta per arrivare..È nell aria l annuncio!!

Gian
Ospite
Gian

….questa scuadretta….può tranquillamente sparire dal mondo del calcio che conta….serie B un altra volta !!!!

Lacone 72
Ospite
Lacone 72

Quanta ignoranza. Ma almeno le medie le avete fatte ?

Pasca
Ospite
Pasca

Non è possibile che si attendano tutti questi giorni per un verdetto già espresso….per giunta…..

Grandeviola
Tifoso
Grandreviola

Una squadra allo sbando, una società seria avrebbe rinunciato al ricorso e invece parlano di acquistare immobile Zaza ect.ect sono fottuti e lo sanno ma tentano ancor a di barare, Mafiosi!

Leo curva fiesole
Ospite
Leo curva fiesole

A me invece viene in mente Sarkis Zerunian…

www.casaccaviola.com
Ospite
www.casaccaviola.com

Mi ricorda tanto la storia del fax dalla colombia….. AACOMPRO vecchie maglie fiorentina e vecchie sciarpe, contattami ad [email protected]

Articolo precedenteMondiali, quarti di finale: Brasile-Belgio, le formazioni ufficiali
Articolo successivoRitrovo tra ex viola: Christian Maggio al Benevento di Mirko Savini
CONDIVIDI