Milenkovic già titolare nella Serbia: sfiderà Neymar. E i club internazionali osservano

0



Tutto in pochi mesi. Nikola Milenkovic, il centrale serbo arrivato la scorsa estate dal Partizan Belgrado, si è ripreso in un attimo il ruolo di predestinato, scrive La Nazione. In patria, lo avevano immaginato subito: lui non ha tradito le attese. Ha giocato con la Serbia 90 minuti l’ultimo test prima del Mondiale contro il Cile. In Russia, si troverà di fronte Brasile, Svizzera e Costa Rica. Dovrà vedersela con Neymar e Douglas Costa, ma anche con Embolo e Seferovic della selezione elvetica.

E’ uno dei due soli alfieri viola chiamati a giocare la massima competizione (l’altro è Carlos Sanchez con la sua Colombia) e si troverà ad agire in una squadra a forte trazione italiana, un po’ come l’altra sera, quando in campo c’erano Kolarov sull’out mancino, Ljajic sulla trequarti e pure Milinkovic-Savic. Per lui, in chiave mercato, potrebbe scatenarsi anche un’asta milionaria: i top club internazionali hanno subito intravisto il potenziale, ma i viola non hanno intenzione di cambiare.