Mingardi a FI.IT: ” Domani finisce in pareggio. Mi stupisce il rendimento della Fiorentina”

5



Bologna-Fiorentina, il derby dell’Appennino. Una sfida che sa di riscatto per la Fiorentina dopo il pareggio con il Crotone e di continuità per il Bologna, reduce da alcuni buoni risultati. E per presentare la sfida del Dall’Ara, Fiorentina.it, ha contattato in esclusiva Andrea Mingardi, cantante e storico tifoso del Bologna.

Mingardi che partita si aspetta domani?
“Bella, equilibrata, tirata. A mio avviso può finire con un pareggio”.

Che giudizio dà a questo inizio di stagione dei rossoblù?
” Se ripenso al Bologna della passata stagione, quello targato Delio Rossi e che iniziò malissimo il campionato, non posso che essere soddisfatto. Donadoni ha avuto modo di lavorare sin dal ritiro, sta amalgamando un gruppo di tanti giovani con buoni risultati. Credo ci manchino 3-4 punti, soprattutto quelli persi nel recupero con la Lazio e con il Sassuolo. Stiamo aspettando tutti noi tifosi il ritorno di Destro, ma sono rimasto colpito da Verdi, alla prima stagione da titolare in Serie A, da Nagy e da Krejci. Il nostro obiettivo resta la parte sinistra della classifica, mi piacerebbe chiudere all’ottavo posto “.

La Fiorentina, invece, sembra essere partita un po’ così e così
“Sì, mi stupisce in negativo l’avvio dei viola. E’ una squadra che gioca benissimo al calcio, a volte fornisce prestazioni splendide, ma altre volte fatica a trovare il gol. Mi sembra che Sousa non abbia ancora trovato la quadratura del cerchio e alcuni singoli non si stanno esprimendo al meglio. Penso a Ilicic, a Zarate, anche a Badelj. La sensazione è quella di una coperta corta, forse la squadra paga la partenza di Alonso, che non era bellissimo da vedere ma efficace. La Fiorentina resta comunque una squadra da primi posti, da Europa League”.

Tra i doppi ex della sfida c’è Pantaleo Corvino…
“Conosco personalmente Pantaleo, ho simpatia per lui. E’ un gran conoscitore di calcio, che riesce a intravedere grandi possibilità nei giovani calciatori. Qui a Bologna ha fatto bene, forse ha pagato il caso Diawara, che lo ha portato a dei dissidi con la proprietà”.

Se dovesse scegliere una sua canzone per descrivere il Bologna?
“Sicuramente direi Sogno, il pezzo che portai a Sanremo. Perché noi tifosi rossoblù abbiamo voglia di traguardi importanti, la proprietà è ambiziosa e speriamo di poter ottenere grandi risultati, come ha cantato la curva a Saputo Mercoledì a Verona. Come voi fiorentini anche noi siamo passionali e sognatori, anche per noi il calcio è un veicolo sociale, un qualcosa che ci permette di andare oltre alla vita quotidiana”.

Già, il sogno, quel sogno messo in secondo piano da Paulo Sousa, aggiungiamo noi.

5
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Fiesolesempre
Tifoso
Fiesolesempre

Diawara il cantante ha centrato il problema Corvino … non capisco come in Italia la federazione abbia problemi ad assumere Lippi come consulente perché suo figlio fa il procuratore e permetta che corvino padre sia il DS della squadra che ha comprato Diawara che è rappresentato da Corvino figlio.
Dunque ingaggio e cessione del giocatore sarebbero trattate in famiglia … se non c’è conflitto di interesse …

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

Un appassionato bluesman siculo-petroniano che di calcio ne capisce. Di cui ho scritto sempre pochissimo. Per questo ce l’ha un po’ con me. A ragione.

Purpleisthecolor
Ospite
Purpleisthecolor

“….c’è un boa nella canoa…speriamo che muoa…”….vien via Genioooo!
Ah ah….Mingardi scendi dalla canoa va…a piedi va!
Forza Viola!

Loredano Bertò
Ospite
Loredano Bertò

Da qui al giorno dei morti, mercoledì che viene, dormiremo tutti meglio adesso che sappiamo cosa ne pensa Mingardi.

De Curtis Principe
Ospite
De Curtis Principe

Mingardi, nessuno le ha mai detto di andare a prenderlo dove non batte il sole? Mi meraviglio anche di chi lo va a intervistare! Io andrei a sentire anche il parere della Zanicchi e di Morandi. Ma fate festa, giovanotti, o votate ANTONIO LA TRIPPA, perbacco!

Articolo precedenteDonadoni VS Fiorentina: nelle ultime 5 solo una vittoria viola. Ma bilancio positivo
Articolo successivoVoglia di ripartire e il turnover non c’è
CONDIVIDI