Mondonico e la battaglia contro il cancro: “Il calcio mi dà la forza”. E su Chiesa…

dal Corriere dello Sport

30



Il prossimo controllo è previsto per febbraio. «Ci sono trenta probabilità su cento che la Bestia ritorni. Ma, credimi, dopo quattro operazioni, l’asportazione di una massa tumorale di sei chili, di un rene, di un pezzo di colon e di intestino, sei pronto a tutto. E, ogni giorno di più, apprezzi il tempo che ti è dato. Quando il medico dell’Albinoleffe mi ha mandato a fare dei controlli perché non gli piacevano per niente quella pancia così gonfia e la brutta cera che avevo, non lo sapevo. Non sapevo che, un sarcoma come il mio, ne colpisce uno su centomila. Quando ti viene il cancro, devi fidarti di chi ti cura e, chi mi cura, fidati, è davvero eccezionale».

Il coraggio di Emiliano Mondonico è disarmante. Suscita ammirazione, stima, empatia. Emiliano è in guerra contro il cancro da sei anni, ma dissimula bene. Dev’essere per il gusto della sfida che si porta dietro da quand’era il ribelle che si faceva squalificare apposta, per non perdere il concerto dei Rolling Stones al Palalido di Milano. Dev’essere per la serenità che si respira in casa sua dove Carla, la moglie, è l’architrave e Clara, la figlia, il pilastro. «Sei anni fa ho deciso di rendere pubblica la malattia perché non puoi nasconderti e perché sai che molte altre persone vivono la tua stessa situazione e hanno bisogno di sentirsi dire: coraggio, non mollare. Sapessi quanta gente mi scrive e me lo fa capire… Il cancro non è invincibile, il calcio mi dà la forza per continuare a sfidarlo».

Non è un modo di dire. Testimonial del Csi e dei suoi valori di lealtà sportiva, rispetto del prossimo, fair play; allenatore degli ex alcolisti e degli ex tossicodipendenti che, ogni giorno, lottano contro i propri fantasmi all’ospedale Santa Marta di Rivolta d’Adda; ambasciatore della Passione di Yara, la fondazione promossa da Fulvio e Maura Gambirasio, genitori della ragazza tredicenne di Brembate Sopra (Bergamo), scomparsa sette anni fa. «E poi alleno i ragazzi delle medie di Rivolta: è quando frequentano le medie che bisogna intervenire, parlare, educare. Si è ancora in tempo per mostrare loro, per spiegare loro che cosa sia il senso della vita. Alla fine di ottobre ho organizzato una partita fra gli studenti della scuola contro la squadra degli ex alcolisti e degli ex tossici; un’altra contro la Nazionale degli amputati, la sola Italia che nel 2018 andrà ai mondiali, in Messico; un’altra ancora contro una squadra di disabili. Al campo c’erano duecento fra ragazzi e ragazze, hanno capito molte cose. E’ stata un’esperienza bellissima. Peccato abbia risposto soltanto il venti per cento dei genitori. Vedi dove sta il problema? Un genitore non può dire ai propri figli: arrangiatevi. Nella vita, come nel calcio: uno su 40 mila ce la fa a diventare calciatore professionista. Noi dobbiamo preoccuparsi degli altri 39.999».

L’amarezza per l’eliminazione dalla corsa al mondiale non passa mai. Siamo davvero all’anno zero? «Per niente. Giovedì scorso, l’Atalanta non ha rifilato 5 gol all’Everton a Liverpool? La Lazio e il Milan, pur con tutti i problemi che ha il Milan in campionato, non sono già nei sedicesimi di Europa League come l’Atalanta? Napoli, Juve e Roma non sono ancora in corsa per gli ottavi di Champions League? La verità è un’altra. E’ finito il tempo del tatticismo esasperato, deve finire. Deve tornare il tempo in cui il nostro calcio riscopra le qualità che appartengono al suo Dna: la grande difesa, il contropiede, l’organizzazione tattica, la marcatura dei difensori sugli attaccanti. L’Atalanta di Gasperini marca a uomo e hai visto dove sia arrivata l’Atalanta di Gasperini in Europa. La Nazionale? Non ho capito perché non sia stato convocato Chiesa in occasione delle sfide con la Svezia: si vede da lontano che Chiesa ha un grande futuro, come si vedeva anche lontano da Cremona che Vialli sarebbe diventato Vialli e sarebbe arrivato in Nazionale».

30
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Cippolippo
Ospite
Cippolippo

Grande grande persona come ce ne sono poche, perla rara nel modo del calcio dove ci sono Pin al posto dei cervelli e dei cuori. Ti auguro il meglio.

NONNOVIOLA
Ospite
NONNOVIOLA

lA SAGGEZZA IN PERSONA…..CE NE FOSSERO DI UOMINI COME LUI….PURTROPPO TANTI QUAQUARAQUA….
VAI MONDO SEI UNO DI NOI

Gelagnaviolaexnobagno32
Tifoso
F di Fuffa

Che dire? Grazie Mondo, continua sulla strada maestra coi ragazzi e coi meno fortunati di noi e sarai ripagato. Mondo E’ uno di noi!!!!!

vecchio criticone
Ospite
vecchio criticone

In bocca al lupo, Mondo. Vinci per noi

Gaesill
Ospite
Gaesill

Un MONDO DI BENE e un sacco di Auguri. Continua la tua battaglia fino alla vittoria, Ti starò sempre vicino. FORZA!!!

Bomber
Ospite
Bomber

Grande Mondo… ti voglio bene… sei la faccia pulita del calcio

Viola 56
Ospite
Viola 56

Mondo è grande in tutto. Non mollare.

andrea
Ospite
andrea

il cancro è la malattia di questo secolo e anche del futuro; però quest’uomo è un grand’uomo

Filippo
Ospite
Filippo

Grande mondo!! Non mollare!!

Il Duca
Ospite
Il Duca

forza Mondo, sempre, so cosa vuol dire

AntoNiche
Ospite
AntoNiche

Member
AntoNiche
Ciao MONDO.
un in bocca al lupo grande grande.

AntoNiche
Ospite
AntoNiche

Ciao MONDO.
in in bocca al lupo grande grande.

Batistuta
Ospite
Batistuta

Forza Mondo.

Ciuccialabanana
Tifoso
ciuccialabanana

Grande Mondo, grande Mister Grande UOMOOO !!!

Unus
Ospite
Unus

Nella Hall of Fame viola non c’e Mondonico ,una vergogna ,

andrea53
Ospite
andrea53

sono assolutamente d’accordo con te

Rocco54
Ospite
Rocco54

forza Emiliano.
ti auguro tutto il bene possibile.
oggi 30 novembre di 19 anni fa il cancro si portava via la mia mamma.
ti voglio vedere e sentire ancora per tanti tanti anni.

Senzapaura
Tifoso
senzapaura

Ti vogliamo bene.

Julinho
Tifoso
Manlio

Mondo, uno di noi.

Ubi50
Tifoso
mi sono rotto.cogl,,,

tanta Felicità e gioia di vivere…sei un grande …Coraggio…!!!!

Sonia SIgnori
Ospite
Sonia SIgnori

Grande Mondonico!!!! È Davvero un grande esempio di vita!!!! La saluto con tanto affetto. Sono una grande tifosa viola, sono stata una sua grande fans quando allenava la nostra Fiorentina. Forza, forza.

Braccio
Ospite
Braccio

Persona vera. SFV

viola2
Ospite
viola2

..chapeau grande Mondo..

Liberatore Di-Cesare
Ospite
Liberatore Di-Cesare

To wish to Mondonico all the best and plenty strength and courage to defeat the nasty disease
Liberatore

Livio
Ospite
Livio

grandissimo, tanta ammirazione per te!!!!

Biobba2017
Tifoso
Biobba2017

Caro Mondonico non resta altro che ammirarti non solo come allenatore ma come uomo. Sei un esempio per tutti noi giovani e vecchi. Io sono tra i vecchi. Mi fai vergognare di me stesso perché a volte mi lamento per un raffreddore, un mal di gola o qualche acciacco. Sei davvero un idolo per me ma non solo penso per tutta la tifoseria viola e per tutti gli appassionati di calcio sotto qualunque bandiera tifino. Un grandissimo in bocca al lupo con tutto il cuore e con tutto l’affetto che mi lega a te. Coraggio e avanti. Io non posso… Leggi altro »

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

Grande Emiliano, un abbraccio fortissimo.

Tomasleone
Ospite
Tomasleone

Emiliano, sei un grande uomo. Tutti i tifosi di calcio ed in primis quelli Viola, ti sono accanto con grande affetto nella tua battaglia. Siamo certi, che da grande condottiero come sei, conquisterai la tua vittoria più grande!

Dall\'Eremo di Camaldoli
Ospite
Dall\'Eremo di Camaldoli

Emiliano, sei veramente una grande persona, un uomo eccezionale. Trasmetti forza d’animo a chi, come te, purtroppo, è stato colpito dalla bestiaccia nera! Sei e sarai sempre il nostro MONDO, orgogliosissimo di essere tifoso viola per tutti quelli come te! Un MONDO di Auguri!

olegna
Ospite
olegna

riesco solo a dire, a stento, Mondo, un Grande, Grandissimo Uomo.
grazie di esistere, lotta sempre, non mollare mai, noi siamo con te, forever.

Articolo precedenteTutte le designazioni della 15ª di Serie A: Orsato arbitra Napoli-Juve
Articolo successivoScudetti vinti tra i giocatori, Fiorentina a quota 11: è la decima in Serie A
CONDIVIDI