Mondonico: “La Fiorentina cambi mentalità, giocare per vincere. Così fanno le grandi”

    0



    Tifosi Torino“Rossi ha dovuto tribolare, speriamo che in futuro tutto quello che la buona sorte gli ha tolto gli venga reso con gli interessi”. Esordisce così l’ex viola Emiliano Mondonico ospite a RadioBlu: “Il calcio è questo, da come il calcio italiano ha vissuto il dramma di questo ragazzo significa che Pepito Rossi si è fatto voler bene. Questa sera spazio a Rebic e Matos? Mi auguro che diano a tutti la possibilità di capire quali sono le loro qualità e non lasciare dubbi sul loro possibile impiego stabile. Non so, però, se è giusto in Coppa far giocare le alternative, un giocatore si giudica in allenamento. E’ giusto che il Chievo metta in campo la formazione migliore, non sono d’accordo con le squadre che schierano la seconda formazione. Stasera ci sarà la possibilità per far capire a tutti che sono bravi anche quelli che fino ad oggi sono stati messi un po’ sotto coperta. Col rientro di Gomez ancora 3-5-2? Quando ho sentito il nome di Jovetic ho pensato: ‘allora la Fiorentina’ vuol fare sul serio (ride, ndr). La differenza oggi è fatta da chi gioca per vincere e chi gioca per divertirsi. E’ lì che la Fiorentina deve cambiare mentalità, giocare per vincere. Le grandi squadre vincono anche le partite dove non fanno cose strabilianti, è questo che fa la differenza tra una provinciale e una grande. La Fiorentina ha tutto per essere una grande, anche se adesso deve soprattutto mantenere le distanze perché la Juve è troppo lontana. Poi quando rientreranno Gomez-Rossi…”.