Montella chiama i tifosi: “fiducia a Ilicic, e sosteneteci al Franchi”. Si rivede Gomez, e Pizarro…

0



Fiducia. È la parola chiave. Ieri, in conferenza stampa alla voglia di Fiorentina-Udinese, Vincenzo Montella è stato chiaro ed ha lanciato l’appello. Alla prima domanda, quella su Ilicic, l’allenatore viola ha ribadito un concetto già espresso nelle scorse settimane. Il calciatore sloveno ha bisogno di fiducia, di sentirla per esprimere al meglio le proprie grandi potenzialità. Una fiducia, ha continuato Montella, che lui stesso, lo staff e la società ripongono incondizionatamente nel ragazzo, richiamando invece “chi guarda le partite” a giudicare meno negativamente le prestazioni del

n.72 e a mettere meno pressioni addosso all’ex rosanero. Un appello chiaro e deciso, per difendere un Ilicic che, al top, può davvero dare molto per questa squadra. Ma i moniti di Montella non finiscono qua, perché nella risposta sul treno Champions che inizia a correre via, l’allenatore viola è stato sintetico, ma efficace: “basta errori in casa”. I punti lasciati per strada al Franchi iniziano ad essere consistenti ed alla sua squadra Montella ha chiesto, quasi preteso, anche prestazioni diverse per coinvolgere di più il pubblico del Franchi che potrebbe dare la spinta necessaria contro Sampdoria e Napoli, due sfide delicatissime. 

Dalla sala stampa al campo, o meglio ai convocati. Due note positive, forse anche un po’ a sorpresa per motivi diversi: David Pizarro e… Mario Gomez. Il primo dimezza i tempi previsti dal report medico, tornando dopo 5 giorni anzichè 10, il secondo li raddoppia, di nuovo a disposizione dopo un mese e mezzo contro le tre settimane pronosticate nel primo bollettino. Il cileno sta bene ed è completamente al servizio di Montella, per il tedesco invece la convocazione sa più di uno stimolo in più. Difficile vederlo in campo domani, più facile uno scampolo di gara a Genova contro la Samp prima di rivederlo, magari dall’inizio, contro il PAOK al Franchi, trascorsi così i 10 giorni di lavoro con la squadra citati oggi da Montella. La notizia è che, comunque, il tedesco è tornato. E adesso la parola d’ordine è fiducia, anche per lui.

Autore: Guido Barucco (@guidobarucco) – fiorentina.it