Montella: “Esbjerg ordinato. Gomez gioca, gli arbitri e…”

    0



    live conferenza friederiksenA poco più di ventiquattro ore dalla sfida Esbjerg-Fiorentina, sfida valida per l’andata dei sedicesimi di finale dell’Europa League, viola pronti a scendere sul terreno della Blue Water Arena per la seduta di rifinitura. A precedere la sessione di lavoro, il tecnico viola Vincenzo Montella si è presentato oggi alle 17:00 in sala stampa per fare il punto in casa gigliati. Con lui, Borja Valero.

    Punti di forza dell’Esbjerg? Squadra ordinata, assomiglia un po’ al Grasshopper. Non ha grosse individualità, sono molto abili sugli esterni ed hanno gioco ordinato.

    Differenze fra campionato e coppa? Il nostro campionato è più tattico, in Europa è un calcio più veloce.

    Gomez? Se siete nella posizione giusta anche tutto il tempo… Non ha ancora il ritmo per i 90′, a priori non si può decidere quanto far giocare un giocatore. L’intenzione è di farlo giocare, vedremo domani quanto…

    Il clima? Le condizioni ambientali non creano alibi, ma non li avrebbero creati comunque. Dipende molto da noi, vogliamo la qualificazione ed abbiamo la concentrazione giusta.

    Quale sarà la reazione in Italia se la Fiorentina non passa il turno? La inviteremo a Firenze, così lo vedrà…

    Bakic? A prescindere dalla gara, va in campo la squadra che mi garantisce le possibilità maggiori di vincere. Ci sta possa far parte della partita, dall’inizio o in corso come è successo fino ad adesso, al di là della partita. E’ un giovane che è rimasto e su cui puntiamo tanto, può crescere e lo farà con noi…

    L’Esbjerg? Sappiamo la difficoltà della gara, la qualificazione va conquistata sul campo. Ha eliminato squadre prestigiose, solo se giocheremo al massimo potremo avere la meglio… Sarà il campo a dirlo.

    La rabbia per le decisioni arbitrali? Questa squadra mi ha già dimostrato in passato di saper reagire a queste situazioni. Non deve essere alibi, ma una motivazione a fare meglio.

    Senso di incompiutezza per non aver mai avuto la squadra al 100%? Sono ancorato alla realtà e la realtà di un allenatore è lavorare con quello che si ha a disposizione. Dove senza gli infortunati? Fin qua la squadra ha fatto un gran campionato nonostante le difficoltà. Stiamo facendo un grandissimo campionato, non si deve guardare il confronto con la scorsa stagione. Va guardato il cammino, abbiamo consolidato un percorso e non ora per niente facile. Ci sono tante partite, i primi a stancarsi sono i giornalisti… A volte si esagera nei giudizi, ma li accetto coi sorrisi anche se non si è totalmente obiettivi, forse perché fa comodo così. Non dobbiamo farci distrarre…

    Jorgensen? Un amico della Fiorentina; ha fatto investimenti nei trasporto, aveva la patente e voleva fare pratica…