Montella: “Felici di regalare una piccola gioia a Firenze. Contento per Neto. Gomez..”

    0



    montella Così il tecnico viola Vincenzo Montella ai microfoni Rai al termine del match: “Partita difficilissima… prima di celebrare la Fiorentina complimenti all’Udinese. Ottima partita, ci hanno messo in difficoltà, anche se la qualificazione è stata sofferta ma meritata. Questa finale ce la teniamo stretta, siamo felici di regalare una piccola gioia augurandoci possa diventare grande alla città di Firenze. Stiamo crescendo molto, le partite sono tante, ma questo gruppo ha grandi valori morali. Oggi vittoria arrivata grazie allo spirito di gruppo, non solo tecnicamente. Gomez ci sarà per la finale, sta recuperando. Oggi l’ho portato, avevo pensato di poterlo utilizzare in caso di bisogno. Dispiace per Cuadrado, il calcio è questo. Cosa manca alla squadra? Non abbiamo subito gol, contenuto una squadra che dispone di giocatori di grande livello. Questa squadra è cresciuta moltissimo in questa stagione e lo ha dimostrato anche stasera. Coppa Italia? Ci tenevamo tutti, è un gruppo che se lo merita. Così come la proprietà e la città. Giocare una finale è sempre bello. E’ un privilegio e un vanto essere arrivati in finale. Neto? Ha grandi potenzialità ancora inespresse, stasera ha avuto una serata di gloria. Non è stato semplice per lui superare lo scetticismo iniziale, può crescere ancora molto. Tra i pali molto reattivo, un portiere quasi insuperabile. Ripartenze? Avevo molta paura dovendo fare la partita per recuperarla, l’Udinese è abilissima in questo. Futuro in Premier? Sto studiando l’inglese (ride, ndr). Roma o Napoli? Sono due squadre fortissime, l’una vale l’altra. Gomez in coppia con Matri? Quando è stato scelto Matri è stato scelto anche in quest’ottica qui, possono coesistere secondo me. Poi sarà il campo a dirlo. Cuadrado? Salterà la finale, non ho visto l’episodio…”.