Montella: “Perdere sarebbe stata beffa. Gomez ed i gol…”

    0



    montella paokCosì Vincenzo Montella in sala stampa al termine della partita pareggiata con il Paok Salonicco: “Il nostro cammino fino ad oggi rispecchia la partita. Abbiamo fatto una buona gara, abbiamo pagato dei piccoli momenti di deconcentrazione. La squadra ha creato tanto, ho visto la spensieratezza che piace a me. Abbiamo sofferto il loro cambio di modulo ad inizio secondo tempo, poi con Marin le cose sono migliorate. Abbiamo avuto 7-8 palle gol, in questo senso dobbiamo migliorare sotto porta, ma credo sia impossibile fare peggio di così… Perdere sarebbe stata una beffa, questo pareggio ottenuto con la volontà vale tantissimo. Il gol del Paok? Ho avuto la sensazione che la palla fosse uscita: chiedevo l’intervento del quarto uomo, ma evidentemente guardava da altre parti. In relazione al match bisogna essere contenti, anche se avevamo voglia di vincere e lo stato d’animo della squadra adesso non l’ho visto buono. Questo è positivo, avremo due giorni per pensare ad una partita molto difficile come quella contro il Napoli. Sarà una gara stimolante. Gomez? Bisogna essere obiettivi ed ottimisti. Non ha mai avuto continuità di allenamento e quindi ha poca lucidità. E’ riuscito a crearsi tante occasioni, quindi vuol dire che è dentro la squadra. Sono ottimista, anche se nell’immediato devo aspettarmi di più. Marin? E’ entrato bene, non è al meglio ed ha bisogno di minutaggio. Regala imprevedibilità, pensa molto al passaggio decisivo. Può giocare esterno, seconda punta e trequartitsta, con lui ci sono tante possibilità tattiche. Il Paok? Per la loro classifica dipende da cosa faremo noi a Guingamp. Sono una squadra compatta con personalità. E’ stato un degno avversario in entrambe le partite”.