Montella: “Temo molto il Genoa, Matri credo stia bene”

    0



    Montella vs MilanGiorno di vigilia per il gruppo guidato da mister Montella in vista del posticipo di domani sera in programma alle 20:45 allo stadio Artemio Franchi, contro un Genoa determinato a compiere una nuova impresa. Dal canto suo, la Fiorentina dovrà sopperire alle numerose assenze, tra cui quella di Borja Valero. Per fare il punto della situazione in casa viola il tecnico gigliato interverrà oggi presso la Sala Stampa “Manuela Righini” dello Stadio Franchi per la consueta conferenza pre match. Segui dalle ore 16:00 la diretta della conferenza stampa su FI.IT!!!
     
    16:05 Arrivato Vincenzo Montella in sala stampa
     
    Tour de force, periodo decisivo? Non lo so, ci andremo a giocare partite importanti, una semifinale di Coppa Italia, l’Europa League, partite da dentro o fuori, così come il campionato, visto che siamo in una posizione importante 
     
    Genoa? Squadra molto evoluta, si sa adattare all’avversario in tutte le fasi, ha giocatori di qualità, lavorano bene sugli esterni, tatticamente assomiglia un pò al Siena che ci ha messo in difficoltà, la temo molto, anche per il momento della stagione, visto che noi arriviamo un pò affaticati, mi aspetto un sostegno continuo dei nostri tifosi, potrebbe essere una gara difficile, dove non sarà facile esprimere il nostro calcio, ci devono sostenere ancora di più domani.
     
    Chi temi del Genoa? Gilardino, ha grandi qualità davanti, segna molto, è molto bravo in area di rigore. Ma temo la gara tatticamente e mentalmente, al di là dei singoli. 

    Matri? Credo stia bene, sembra stia bene, vediamo l’allenamento di oggi. 

    Borja Valero? I sostituti ce li abbiamo, lo abbiamo dimostrato. Abbiamo la possibilità di poter mettere in campo una formazione adeguata, mancherà la logica di Borja, mi dispiace, ma abbiamo sostituti. 

     
    Anderson? Ha tanta voglia, si è allenato solo ieri col gruppo, ha voglia di fare parte integrante di questo gruppo, mi piace questo suo entusiasmo, oggi vediamo e faremo due calcoli. Decidiamo stasera se convocarlo o no. Valuto oggi dopo l’allenamento.

    Squadra appagata o stanca? No, appagata sicuramente no, siamo solo a metà stagione, affaticata, un pò anche mentalmente e a livello nervoso quello si, temo molto questa cosa, dobbiamo lavorare su questo.

     
    Infortuni? Sono stati tutti traumatici, solo Borja è stato muscolare, poi gli altri sono stati tutti traumatici, non c’entra nulla l’allenamento, o la condizione fisica. Piu’ partite fai, più aumentano i rischi di avere infortunati. 
     
    Roma e Napoli? Non sono irrangiungibili. Adesso inizia un nuovo campionato. Sono forti, solide, ma noi dobbiamo crescere, perchè se loro avessero dei cali, noi possiamo giocarcela. 
     
    Neto? Non mi sono mai posto il problema se era da Fiorentina o no, lo vedo bene. E’ cresciuto molto, non penso al suo record. Mi fa piacere sia cresciuto così.
     
    Camporese? Non so se sia la soluzione giusta, sta facendo bene in B, sta crescendo, la Fiorentina ci ha sempre creduto, valuterà la società se richiamarlo o no. 
     
    Ilicic? Sta bene
     
    Gomez? Io conto di averlo l’anno prossimo, almeno non mi fate più domande su quando rientra Mario.
     
    Non piace compiacermi o guardarmi indietro, a Firenze vivo bene, vivono bene anche i ragazzi, si è creato un bell’ambiente. Vuol dire che stiamo facendo un buon lavoro, questo è gratificante, che poi i giocatori si parlano tra di loro. E può essere importante. L’entusiasmo che c’è a Firenze ti fa fare qualcosa in più, non devi eccedere in presunzione però.
     
    Terminata la conferenza stampa