Montella tra errori e fiducia: “L’anno prossimo resto qui”

    0



    montellaFinisce tra i fischi la serata poco viola e molto nera della Fiorentina. Le brutte notizie si accavallano: sconfitta interna scaccia Champions, infortunio al ginocchio destro di Babacar (trauma distorsivo, oggi accertamenti), quarto rigore su quattro sbagliato in campionato. Con altrettanti tiratori diversi. «Sono stati tutti errori decisivi – spiega Montella sui fallimenti dal dischetto – magari il prossimo lo batto io».
    Il tecnico motiva la decisione, piaciuta poco ai tifosi, di rivoluzionare la squadra. «La turnazione era inevitabile, i giocatori che ho utilizzato di più hanno 32 anni di media. Ha giocato la formazione migliore sotto l’aspetto psicologico e fisico». Il rammarico per l’occasione persa si respira a pieni polmoni. «Non meritavamo di perdere, abbiamo mantenuto sempre la supremazia. Magari con poca velocità. Nel finale siamo stati dei polli, al terzo contropiede di fila ci hanno punito. Forse siamo stati troppo generosi nel voler cercare la vittoria pensando che il pareggio servisse a poco. Sbagliando. Siamo stati poco lucidi, dovevamo fare fallo nell’azione che ha portato al gol». E alla Rai confida: «L’anno prossimo resto».