Montiel promosso in prima squadra? La decisione dopo la tournée

di Angelo Giorgetti - Qs-La Nazione

51



Per il giovane spagnolo (classe 2000) la Fiorentina ha pagato una clausola rescissoria di due milioni al Mallorca

Appuntamento dopo la tournée in Germania e Olanda, quindi nella seconda settimana di agosto, quando Pioli farà il punto insieme a Corvino sulle potenzialità da trattenere in prima squadra.

Come riporta il Qs-La Nazione, fra i nati nel 1999/2000 se la giocano Sottil e Montiel, perché intorno a Vlahovic è già stato già disegnato il ruolo di vice Simeone (e per questo Gori è stato ceduto in prestito al Foggia).

Pronostico? Oggi molto Montiel appare in vantaggio sul figlio d’arte Sottil, anche se non saranno solo le qualità tecniche a spianare la strada all’eventuale prescelto. Perché Pioli e il suo staff hanno valutato – e stanno valutando – più parametri per disegnare l’identikit completo di un rinforzo all’altezza dei titolari: ovviamente la potenzialità, ma anche l’impegno quotidiano, la capacità di adattamento, il carattere, la personalità, il rapporto con lo spogliatoio, la resistenza allo stress.

Montiel per ora ha voti altissimi in quasi tutte le «materie» – Pioli gli ha chiesto più determinazione nei contrasti e nella chiusura degli spazi – e sbuca come quasi predestinato dopo il ritiro di Moena.

SUBITO INTEGRATO. I compagni hanno apprezzato gli esercizi di stile dello spagnolino, che poi tanto «ino» non è (1 metro e 77, profilo esile), spingendolo verso lo status di migliore sorpresa moenese: non solo tecnica fine a se stessa sull’esterno e la trequarti, ma anche promettente scelta di tempi e spazi, lettura delle situazioni nell’area fitta, capacità di velocizzare l’azione con gli scambi o i blitz rapidi in profondità.

In quelle vertigini ci si butta con coraggio e istinto, Montiel probabilmente li ha entrambi. Lampi da contestualizzare per difficoltà ridotta nelle partitelle o contro le squadre dilettanti incrociate in ritiro, ma anche a Duisburg contro il Fulham – squadra di Premier – s’è capito che con quella stoffa si possono confezionare buoni vestiti.

Pioli non si sbilancia, anche Sottil ha qualità che ispirano sebbene l’esterno sbarcato dalla Primavera abbia mostrato progressi solo parziali nella fase di copertura, soprattutto per attitudine al sacrificio.

I TEMPI GIUSTI. Montiel non è certo un interditore, la scelta del tempo però non s’insegna e lui la possiede anche quando non attacca e fa barriera in chiusura.

Le qualità sofisticate però sono altre. la Fiorentina è riuscita a precedere molti club spagnoli – fra questi il Real – pagando con un blitz la clausola rescissoria fissata dal Mallorca: 2 milioni cash in un’unica rata, operazione finanziaria impostata e chiusa il 14 giugno, con annuncio sul sito ufficiale viola il giorno successivo.

C’è un retroscena: per anticipare la concorrenza i genitori di Montiel furono invitati a Firenze da Corvino, che l’11 giugno in un incontro riservato nel centro sportivo «Davide Astori» li convinse che quello fiorentino sarebbe stato il miglior percorso di crescita per loro figlio.

Dopo l’ok, subito il blitz per pagare la clausola rescissoria. Due milioni sono tanti, ma se il ragazzo non sprecherà il suo talento un giorno potrebbero sembrare pochissimi.

51
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
andrea
Ospite
andrea

mi piace veramente molto, è svelto nell’attaccare lo spazio ma soprattutto nel pensare prima dove mettere la palla e provare l’uno-due

Etrusco Dj
Ospite
Etrusco Dj

ha solo bisogno di irrobustirsi un pochino fisicamente e smaliziarsi,cmq ottimo acquisto in sostituzione di Hagi, preso con i soldi della vendita del “raccomandato” se questo sfonda,tanta gente dovrà rimangiarsi tutta la m che ha sparso ai quattro venti

Lamarmora
Member
lamarmora

Hai detto bene Turco : tutti bravi con i soldi degli altri (per non usare un altro termine.)

Belgioviola
Ospite
Belgioviola

IL problema sara’ convincere Pioli ,a lui piacciono solo i vecchi

Enzo
Ospite
Enzo

Bisogna comprare un attaccante forte e tenere Montiel come riserva di Chiesa e Sottil come.risarva dell’altro attaccante, vendere assolutamente il nulla assoluto Eysseric e Therau, altrimenti Pioli farà giocare i vecchi anche se avranno rendimento pietoso pur di non mettere i giovani. L’anno scorso abbiamo visto in campo Oliveira come difensore centrale pur di non mettere Hristov. Pioli da questo punto di vista ė molto pericoloso, perciò bosogna far piazza pulita della zavorra anche a costo di regalarli.

LEMAC
Ospite
LEMAC

Adesso ci son quelli a cui va bene anche l’8avo posto…tra un paio d’anni andrà bene anche la cadetteria purchè….si giochi in tanti e giovani. Vaia vaia

Gallo Viola
Ospite
Gallo Viola

Nino Kukovec confermato come nuovo giocatore della Fiorentina gennaio scorso. Ha 17 anni. L’avete annunciato come “futuro fenomeno”.

CHI L’HA VISTO???………

STEFANO
Ospite
STEFANO

O Gallo Viola,quello è stato preso che aveva ancora da compiere 16 anni,e poteva giocare due anni negli allievi. Adesso ne compirà 17,e dagli un pochino di tempo,fagli fare un anno di primavera e poi vedremo. Va bene i giovani, ma i ragazzetti facciamoli almeno crescere un pochino.

Etrusco Dj
Ospite
Etrusco Dj

o gallo ma te a 17 ti facevi le se..e e mi sa che te le fai ancora ma mentali 🙂 fenomeno!!!

SATANELLO VIOLA
Ospite
SATANELLO VIOLA

GIOCATORE MOLTO FORTE,,INTELLIGENTE E TATTICAMENTE MOLTO DISCIPLINATO CON UN OTTIMA VISIONE DI GIOCO…….E SE IL BUON GIORNO SI VEDE DAL MATTINO….. QUESTO L’E UN BEL CALCIATORE……………………… ALTRO CHE STORIE……….

ApertisVerbis
Ospite
ApertisVerbis

Mi va bene, al limite, (anche) arrivare ottavo, ma voglio vedere giocare, in certe partite, Meli, Montiel e Sottil. Così il nostro campionato avrebbe un senso.

Steve54
Ospite
Steve54

Ci vuole più coraggio; in Italia devi avere almeno 25/26 anni. In altri campionati se sei bravo giochi indipendentemente dall’ età.

Enzo
Ospite
Enzo

Se Caldara fosse stato alla Fiorentina l’anno scorso non avrebbe giocato mai e ora si parlerebbe di mandarlo a farsi le ossa nelle serie inferiori. Speriamo bene ma Pioli preferisce mandare in campo un fantasma dal rendimento acandaloso piuttosto che un giovane.

Articolo precedenteFiorentina sempre su Sansone, ma il suo futuro è legato a Bacca
Articolo successivoNiente amichevole Pistoiese-Fiorentina, problemi al Melani
CONDIVIDI