Morte Astori, il medico Galanti: “Mi aspettavo il rinvio a giudizio. Sono tranquillo”

1



Parla il medico Giorgio Galanti, rinviato a giudizio per la morte del capitano viola Davide Astori

“Me l’aspettavo”. Non è sorpreso Giorgio Galanti quando arriva la notizia che la procura di Firenze ha chiesto per lui il rinvio a giudizio. Il medico, ex direttore della medicina sportiva di Careggi, è indagato per omicidio colposo nell’inchiesta per la morte del calciatore della Fiorentina Davide Astori. L’udienza preliminare è fissata il 22 ottobre prossimo. “Non sono stupito, anzi, mi aspettavo che questa richiesta arrivasse prima. Avevo spiegato tutto, comprese le motivazioni per cui sono convinto di essermi attenuto ai protocolli della medicina sportiva. Ma i magistrati non sono medici, motivo per il quale si avvalgono delle perizie. E dalle domande avevo già capito che si sarebbe andati verso una richiesta di rinvio a giudizio. Sono tranquillo che la magistratura farà al meglio il suo lavoro e che emergerà che io non ho violato i protocolli di medicina sportiva”.

Non ha ricevuto la richiesta di rinvio a giudizio l’altro medico indagato nella stessa inchiesta, il cagliaritano Francesco Stagno. La posizione di Stagno, che riguardava l’idoneità rilasciata nel 2014, dovrebbe essere stata stralciata e il pm Antonino Nastasi potrebbe chiederne l’archiviazione. Va avanti anche l’inchiesta bis sulla morte di Astori, che vede Galanti indagato per falso materiale commesso da pubblico ufficiale in concorso con la dottoressa Loira Toncelli, medico dello stesso centro specialistico di medicina sportiva di Careggi.

 

1
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Fiorenza
Ospite
Fiorenza

Capitano, ovunque tu sia, un abbraccio.
Ci manchi.

Articolo precedenteE’ Pedro l’acquisto più caro del 1° mercato di Commisso. Quello da 30 milioni sfuma
Articolo successivoNulla da fare per Dabo, Thereau, Eysseric e Cristoforo. Un peso a bilancio da 5 milioni
CONDIVIDI