Morte ‘Dede’ Belardinelli, arrestato l’ultrà napoletano che guidava l’auto che lo investì

1



polizia dinamo minsk

Arrestato colui che investì l’ultras morto prima di Inter-Napoli. Il capo della Digos: “Siamo arrivati all’arresto dopo una complessa indagine”

E’ stato arrestato l’ultrà napoletano che guidava l’auto che il 26 dicembre 2018 ha travolto e ucciso Daniele Belardinelli nel corso degli scontri tra ultras prima di Inter-Napoli in via Novara, a meno di 2 chilometri dallo stadio di San Siro. Si tratta di Fabio Manduca, 39 anni, accusato di omicidio volontario.

Claudio Ciccimarra, capo della Digos di Milano, spiega il blitz di questa mattina: “Siamo arrivati all’arresto dopo una complessa indagine, abbiamo ricostruito in modo dettagliato quella sera, rivisto le immagini comunali e di privati. Fondamentali sono state le testimonianze dei tifosi coinvolti negli incidenti, della gente che ha assistito agli scontri, più le intercettazioni e le perizie. Siamo riusciti a dare un filo a tutto quello che è successo in via Novara. Siamo risaliti alle auto e agli autisti. Non ci sono immagini dell’impatto, ma tutto viene ricostruito con i frammenti di ciò che hanno visto le varie telecamere. Alla fine abbiamo escluso tutte le auto dei tifosi napoletani tranne la Kadjar e una Audi A3: poi, grazie alle perizie, siamo arrivati all’individuazione di Manduca. L’auto non era stata lavata, ma sequestrata subito: tutte le macchine hanno una certa quantità di sporco nella parte bassa, la sua aveva una striscia di sporco minore compatibile con l’investimento di Dede”

1
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
giuliano brescia
Ospite
giuliano brescia

Se dovesse essere veramente colpevole mi auguro che nelle varie curve non vengano esposti striscioni di solidarietà anche a questo. Ma ormai mi aspetto di tutto da questo mondo,purtroppo

Articolo precedenteBrescia-Fiorentina, l’Album dei Ricordi: l’ultima vittoria nel ‘98. L’ultima volta fu 2-2
Articolo successivoMaifredi: “Fiorentina da Europa. E’ il minimo a cui puntare quando hai Chiesa e Ribery”
CONDIVIDI