Napoli-Fiorentina: l’ALFABETO VIOLA della gara del San Paolo

    0



    alfabetoDopo le eliminazioni dalla Coppa Italia rimediate in settimana Fiorentina e Napoli si trovano di fronte al San Paolo. Questo l’Alfabeto Viola della gara:

    A come ANCORA GOMEZ A guidare l’attacco della Fiorentina. Out Babacar per un problema fisico in una gara che nelle previsioni dell’antivigilia lo davano in netto vantaggio proprio sul tedesco. Ballottaggio in attacco tra Vargas e Diamanti. Ilicic gioca, mentre Salah e Joaquin dovrebbero riposare in vista della Dinamo.

     


    B di BADELJ TORNA
    L’ex Amburgo, dopo la squalifica contro la Juve in Coppa Italia, torna titolare nel centrocampo viola. In mezzo al campo dovrebbero agire anche Mati Fernandez e Kurtic. Verso la panchina Borja Valero, Pizarro anche dopo aver recuperato.

     


    C di CLIMA TESO
    In casa Napoli. La squadra non ha preso bene il ritiro imposto da De Laurentiis. Oggi pochi tifosi al San Paolo, e rischio contestazione. Clima perfetto per la Fiorentina che deve rialzare la testa dopo il ko con la Juve.

     

    D di DIFESA A 4 Dietro Montella tornerà a 4. Richards a destra, Pasqual a sinistra, Savic-Basanta nel mezzo con Gonzalo che potrebbe rifiatare. In porta Neto visto che Tata è ancora out dai convocati.

    E di ERA L’89-90 Roberto Baggio parte dalla propria trequarti andando via in velocità ad un avversario, ne evita un altro, un altro ancora, salta anche il portiere e la mette dentro. Uno dei gol più belli che Firenze, ed il mondo del calcio in genere, abbiano mai visto. Qualcosa di simile al gol di Salah contro la Juve di un mesetto fa. Il San Paolo applaude la prodezza del divin codino, anche se la Fiorentina, perderà quella partita 3-2.

    F di FUORI CASA OK La Fiorentina. In trasferta la squadra viola è quasi da record. Solo Roma e Juve hanno fatto meglio. E peccato per il ko con la Lazio altrimenti sarebbe ancora migliore il bottino gigliato in trasferta. 7 vittorie, 4 pareggi, e 4 ko. 23 i gol fatti, secondo miglior dato del campionato, con il gol all’attivo che non è arrivato solamente contro Lazio, Parma e Roma.

     

     

    G come GOL A RAFFICA IN CASA Per il Napoli. 31 le reti segnate al San Paolo dai padroni di casa, secondo miglior dato dietro solo alla Juventus. Gli azzurri sono rimasti all’asciutto solo contro il Chievo. Ben 20 i gol subiti, invece. Solo cinque squadre hanno fatto peggio. La propria porta è rimasta inviolata solamente contro Sassuolo, Parma e Roma. 11 volte su 14 ha preso almeno un gol.

     

     

    H di HIGUAIN E POI? L’argentino dovrebbe guidare l’attacco napoletano. Verso il rientro dal 1’ anche Insigne in vantaggio su Mertens. Gabbiadini si gioca una maglia con Hamsik. A destra Callejon.

     

     

    I di INLER-DAVID LOPEZ Sarà ancora questa la coppia di centrocampo di Benitez. Lo svizzero sarà affiancato dall’ex Espanyol.

     

     

    L di LA BANDA DEL BUCO 49 i punti in classifica conquistati dalla Fiorentina in 29 giornate con 13 vittorie, 10 pareggi e 6 sconfitte. 43 i gol fatti, 4° attacco del campionato, 31 quelli subiti, 5° difesa del torneo. Il Napoli di punti ne ha due in meno dei viola. 13 vittorie, 8 pareggi ed 8 ko per 47 punti. 47 i gol fatti, 3° attacco della Serie A, 37 quelli subiti, 11° retroguardia del campionato. Difesa colabrodo, dunque, per il Napoli, vera banda del buco. Punto da far pendere a proprio favore per la Fiorentina.

     

     

    M di MAGGIO-KOULIBALY-ALBIOL-STRINIC Con Andujar in porta. Retroguardia tutt’altro che insormontabile quella del Napoli.

     

     

    N di NON PENSIAMOCI PIU’ alla gara contro la Juventus. L’esordio di Montella ieri in conferenza stampa è questo. Basta pensare alla serata storta contro i bianconeri che è costata alla Fiorentina la finale di Coppa Italia. La stagione viola può ancora regalare tante soddisfazioni.

     

     

    O come OCCHIO NETO! La Fiorentina segna di media 1,5 gol a partita, quarto dato del campionato, mentre sono 15,3 i tiri totali dei viola, secondo miglior dato della Serie A. 5,9 i tiri nello specchio, quarto dato complessivo. Il Napoli segna di media 1,6 gol a partita, ed è terzo assoluto, mentre crea 15,2 tiri a partita, terzo dato della Serie A che diventa il primo per tiri nello specchio 6,5 di media a partita. Record per il Napoli. Neto avvisato, mezzo salvato.

     

     

    P di PRECEDENTI PRO BENITEZ Benitez e Montella si sono incrociati da allenatori solo negli ultimi due anni con lo spagnolo sulla panchina azzurra e l’aeroplanino a Firenze. Il bilancio dice 1 vittoria per Montella, lo 0-1 dello scorso anno targato Joaquin al San Paolo e 3 vittorie per Benitez, in Coppa Italia 3-1, 0-1 al Franchi quest’anno e 1-2 l’anno precedente.

     

     

    Q di QUEL JORGINHO CHE TANTO PIACE Lo ha ammesso anche ieri Vincenzo Montella. Jorginho del Napoli piace e molto. “Ma ancora non se ne è parlato in società” ha detto il tecnico viola. L’ex Hellas piace e potrebbe tornare pista calda per la prossima estate.

     

     

    R di RIENTRA PURE BERNA Il giovane attaccante viola è pronto a rientrare in prima squadra dopo i 45’ ieri con la Primavera di Guidi. Il calvario del numero 29 viola è vicino alla fine dopo 5 mesi lunghissimi.

     

     

    S di SOLO DUE SCONFITTE IN CASA 7 vittorie, 5 pareggi e 2 ko recita il bottino al San Paolo in questa Serie A per il Napoli. Solo due squadre hanno vinto a Napoli, Chievo e Juventus. Momento difficile per gli azzurri ma in casa è raro che perdano.

     

     

    T di TATA CONVOCATO GIOVEDI? Rientro lento per il portiere rumeno. Sembrava dovesse già essere tra i convocati da almeno una settimana ma ancora il suo nome non figura nella lista. Non sta benissimo ancora ha detto ieri Montella. Si va avanti con Neto. Che rientri per giovedì?

     

     

    U di UN ANNO FA fu vittoria viola con Joaquin al San Paolo. Ma anche il giorno del nuovo infortunio di Gomez.

     

     

    V di VINCERE PER IL TERZO POSTO La Lazio affronta l’Empoli, e sono 6 (7con lo scontro diretto a sfavore) i punti da recuperare. Ma in caso di vittoria oggi, con Fiorentina-Verona la prossima giornata e Juventus-Lazio tutto potrebbe ancora succedere.

     

     

    Z di ZERO VITTORIE NELLE ULTIME 5 per il Napoli. 2 pareggi, contro Atalanta e Inter in casa e tre sconfitte esterne contro Torino, Roma e Verona. A questa serie negativa da aggiungere anche il ko con la Lazio in Coppa.