Napoli-Fiorentina, Pioli non cambia: ora le gerarchie sono definite

Di Francesco Gensini - Corriere dello Sport Stadio

5



Come riporta il Corriere dello Sport Stadio, squadra che vince non si cambia, a maggior ragione se la vittoria è arrivata passando per una prestazione convincente: insomma se Pioli non cambia idea in corso d’opera per qualche motivo, la Fiorentina del San Paolo in partenza sarà quella che ha battuto il Sassuolo. E pareggiato con la Lazio. Segno che le gerarchie sono definite e che adesso più che mai si punta sulle certezze tecniche e tattiche: senza dimenticare che mercoledì sarà tempo di Coppa Italia, quindi si torna alle tre partite in una settimana e al naturale turnover messo in atto verosimilmente alla terza e ultima uscita. Intanto, l’allenatore parmigiano si affida ai “soliti noti” Laurini e Biraghi che in difesa agiranno ai fianchi di German Pezzella e Astori. Nel mezzo spazio a Badelj tra Veretout e Benassi che garantiscono qualità e quantità in dosi massicce, mentre in attacco ci saranno Chiesa e Thereau con Simeone.

Tre francesi in campo, uno in panchina: la France Press ha dato “voce” a tutti e quattro i viola. «Il calcio italiano è più adatto alle mie caratteristiche e Firenze è una città fantastica: la mia famiglia si trova benissimo, così io mi sento realizzato al cento per cento», ha detto Veretout. «Sono stato vicino alla Fiorentina nel 2012 e la scorsa estate ho concretizzato quello che è sempre stato un mio sogno», ha invece sottolineato Thereau. «Qui sono partito dai dilettanti e trovarmi in un top club come la Fiorentina è una specie di miracolo per me», ha ammesso il difensore ex Empoli.

Infine Eysseric. «Il numero 10 a Firenze ha una bella storia di cui non ero a conoscenza. Se non gioco, è perché al momento non riesco a fare appieno quello che mi chiede il tecnico». A proposito di estero, dalla Romania “tuona” Gheorghe Hagi. «Ianis ha bisogno di giocare – ha dichiarato in conferenza stampa – e non escludo qualsiasi destinazione in Serie B per lui, anche se il nostro desiderio è la prima divisione romena».

5
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Numbers
Ospite
Numbers

Ma se questa è la stagione in cui non dobbiamo vincere nulla e solo provare chi è da Fiorentina per il prossimo anno…..se giocano SEMPRE GLI STESSI….che c’è da provare???

Li ha già trovati quelli da Fiorentina, le riserve ed il terzino sinistro fanno pietà….sarebbe il caso di iniziare a rompere sportivamente un po’ le palle a qualcuno, nel senso: non so vincerà nulla…ma vuoi mettere il gusto di levare punti alle strisciate, alle lazie ed al Napoli?

joretti
Ospite
joretti

Ripeto 4 partite 7 punti possiamo accendere un cero. Siamo una squadra da metà classifica , non montiamoci la testa. Con un allenatore che, a metà campionato, non ha ancora capito in che modo deve impiegare i 2 giocatori di maggior classe della squadra,parlo di Saponara ed Esseyric, non dobbiamo aspettarci alcun progresso.

Melaviola
Member
melaviola

Parole sante. Ecco perche’ ritengo Pioli uno scarso. Se invece e’ solo la condizione fisica che li frena , a cosa servono i preparatori atletici (Saponara) ed i dietologi (Eysseric)?
Sempresoloviola

Sinapsilondon
Tifoso
Sinapsi London

Ci danno una randellata domani…ma forse meglio perché cosi si alzano un pelino le probabilità passare in CI se si svegliano..UNA DELLE PROSSIME TRE LA TOPPIAMO AL 200% per cui meglio domani SEMPLICEMENTE REALISTA FORZA RAGAZZI FORZA VIOLA SEMPRE

Giancarlo
Tifoso
giancarlo

Non hai capito nulla domain non perdiamo.SE VA MALE PAREGGIAMO . Forza FIORE.

Articolo precedente#ASKPIOLI: fai la tua domanda al tecnico viola
Articolo successivoFiorentina a Napoli, il colpaccio perché no?
CONDIVIDI