Napoli si ferma, e tifa due volte. Tifosi in trasferta a Milano e a Firenze

0



Quando per strada dicono ciao, a Napoli salutano con “Salve, arrivederci: amala”. Amala: pazza Inter. Domani si gioca a Firenze, ma in questo lungo weekend il cuore della città (e della squadra) batterà innanzitutto per Icardi e compagnia: già, a loro spetta il compito di frenare ulteriormente la corsa dei bianconeri, ancora padroni del destino dello scudetto in virtù del punto di vantaggio in classifica, e lanciare quella dei sarriani. Così scrive Il Corriere dello Sport.

Tanti tifosi saranno stasera a San Siro. Molti hanno organizzato una doppia trasferta, prima a Milano e poi a Firenze. All’improvviso, tutti interisti per 90 minuti. Il Napoli intanto raggiungerà nel tardo pomeriggio Firenze in treno, arrivando a Santa Maria Novella. Poi il solito hotel, non lontano dalla stazione, isolato e protetto come un bunker: sin da questa mattina, infatti, un gruppo di steward presidierà la zona per evitare calca e assembramenti e permettere così agli azzurri di vivere in assoluta concentrazione la lunga vigilia.

Programma standard: cena e poi partita a gruppi nelle stanze. Proprio così: in albergo, nella sala grande, non c’è il televisore, e quindi staff e giocatori non potranno guardare Inter-Juve tutti insieme.