Nappi: “Simeone non è in difficoltà ma il gol manca. Domani gara giusta”

2



Marco Nappi, ex attaccante anche della Fiorentina, a Lady Radio ha parlato delle prossime gare dei viola con l’assenza di Badelj che certamente peserà: “E’ un giocatore importante ma ci son buonissime alternative. Contro il Crotone sarà difficile perché incontri una squadra che lotta per salvarsi ma la Fiorentina sta dimostrando tutto il suo valore. E’ uscita benissimo dalla tragedia di Astori e può ambire all’Europa League. Domani è sicuramente da vincere per proseguire il cammino”.

A Firenze abbiamo visto tanti ottimi giocatori sulle fasce, cosa pensi di Gil Dias?
“Se un allenatore come Pioli continua a puntarci vuol dire che anche durante la settimana ha le dovute garanzie dal ragazzo. Pioli vive quotidianamente tutti i giocatori e se punta su Dias ci sarà un motivo. Chiesa è un giocatore che punta l’uomo, lo salta e conclude, ma sono pochi in Italia che fanno così e Dias non ha quelle caratteristiche”.

Simeone soffre in questo periodo e non segna…
“Non sono d’accordo. Si fa sempre polemica se un attaccante non segna ma è un giocatore che fa un lavoro enorme per il resto della squadra. Questo lavoro è dispendioso e ti toglie energie sotto porta. Certamente ci si aspetta di più da Simeone ma non sono d’accordo sul fatto che sta facendo male. Io ho seguito Giovanni anche a Genova. Per me la gara di domani è quella giusta per sbloccarsi e poi sarà tutto più facile anche per Simeone“.

Affiancare Falcinelli può essere un aiuto?
“A me piace Falcinelli e potrebbe aiutare Simeone ma bisogna vedere il modulo che sceglie Pioli. Diego è un giocatore che può dare una mano anche sul lavoro sporco per la squadra così che Simeone possa essere più lucido sotto porta. Alla Fiorentina manca un bomber come poteva essere Batistuta“.

2
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Viola Carminio
Ospite
Viola Carminio

Contro l’Inghilterra Chiesa ha giocato benissimo davanti, negli ultimi minuti si è trovato anche punta pura. Nell’azione del rigore ha fatto una fuga di 15 metri in verticale serpeggiando, e 4 difensori inglesi gli sono saltati addosso un area a chiuderlo, facendo rigore. Ha fatto l’unica azione centrale molto pericolosa dell’Italia, inaspettata… Come punta centrale in Italia provocherebbe molti rigori avversari e libererebbe Simeone, che andando libero sulle palle filtranti negli spazi che si aprirebbero in area, con minore precipitazione perché non avrebbe sempre due a tapparlo, e segnerebbe molto di più. Ma forse come terzino Chiesa è molto meglio,… Leggi altro »

Brodolini Arturo
Ospite
Brodolini Arturo

Come dire che il ristorante ha i tavoli apparecchiati ma manca il pane. Testa di ex calciatore non buona nemmeno per portare cappello!

Articolo precedenteQui Crotone: Zenga con il 4-3-3 ma senza Nalini
Articolo successivoViola in prestito, assist di Gilberto ma il Fluminense perde 3-2 (VIDEO)
CONDIVIDI