Nardella e le scritte contro Scirea e sull’Heysel: “Gli autori sono nemici di Firenze”

di Ansa

20



Per il sindaco Sindaco di Firenze, molto dispiaciuto per quanto accaduto, certe cose non appartengono alla tifoseria viola

Quella scritta non appartiene alla tifoseria viola, chi l’ha fatta è innanzitutto un nemico di Firenze perché danneggia l’immagine della città“. Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella intervenendo a Radio Bruno. “Manifesto tutta la mia vicinanza alla signora Scirea per il gesto vergognoso di sabato scorso – ha detto ancora il primo cittadino -. Mi dispiace però che alcuni media nazionali abbiano fatto di tutta l’erba un fascio coinvolgendo un’intera città e la sua tifoseria che mi auguro prenda posizione sulla vicenda. E’ importante poi che tutto il governo del calcio agisca e lo faccia anche nelle scuole per un calcio diverso, bisogna parlare ai giovani dato che non mi meraviglierei se gli autori della scritta fossero proprio dei giovani“.

Infine il sindaco ha ricordato quando lo scorso 8 marzo la gente applaudì la delegazione della Juve presente ai funerali del capitano viola Davide Astori.Per questo – ha concluso – provo ancor più rabbia per il danno che gli autori di quella scritta ci hanno creato“.

20
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Massimiliano
Ospite
Massimiliano

Io farei una riflessione sull’abituale indifferenza che riserviamo ad altre scritte vergognose che sporcano i muri delle città, ferma restando la condanna per quella di cui i media hanno tanto parlato https://osservatorio7.wordpress.com/2018/12/04/le-scritte-sui-muri-e-lo-sdegno-del-popolino/

Ho visto lo scudo 69
Ospite
Ho visto lo scudo 69

Chi l ha scritto nn è fiorentino….è di destra …..tifa juve. Ma nn lo diranno mai. Chi deve vigilare..investigare….scoprire i colpevoli e della stessa pasta…specie politica
Firenze è civile…il fiorentino puro è polemico ma civile…

Prospero
Ospite
Prospero

Nichilismo 2.0,

vecchio criticone
Ospite
vecchio criticone

più se ne parla e più sarà contento chi ha scritto quelle cose. Lo avrà fatto o perché non capiva ciò che faceva o per far rumore. Nel primo caso non vale la pena parlarne, nel secondo gli si dà mano.

Bruno Zaccardi
Ospite
Bruno Zaccardi

Scrivere Scirea con l’acca al posto della c rende l’idea di quanto sia ignorante chi l’ha scritto.

Alebg
Ospite
Alebg

Sono abbonato dal 97 in Fiesole… Evitare che 3-400 dementi cantassero cori su heysel e Pessotto sarebbe stato appropriato quanto adesso infamare il demente che ha scritto sto schifo su Scirea..
La squadra è mediocre e la curva cambia in peggio…

MATTEOFIRENZE
Ospite
MATTEOFIRENZE

FIRENZE PUO’ ESSERE BECERA MA NON OFFENSIVA FINO A QUEL PUNTO …. LO SO IO E LO SANNO TUTTI …. NIENT’ALTRO DA DIRE SE NON SPERARE CHE VENGA FUORI LA VERITA’ SU CHI HA FATTO QUELLE SCRITTE INDEGNE !!!!!!!!!!!!!!!

Alebg
Ospite
Alebg

Matteo hai ragione, ma qualche centinaia di bestie sabato cantavano cori contro heysel e Pessotto..

Max
Ospite
Max

Ed altre bestie cantavano Firenze brucia, Forza Arno…ma sei dell’altra sponda?

(Di nuovo Ex) Tifoso
Ospite
(Di nuovo Ex) Tifoso

Ovviamente non poteva che mancare io leccavalle per eccellenza, alebg, a gettar fango sui tifosi viola. Ma vattene con i tuoi padroni.

Gualtiero FI
Ospite
Gualtiero FI

Chiunque sia stato è psicopatico grave.

The globe theatre
Ospite
The globe theatre

È stato uno sbirro.

Chianti
Ospite
Chianti

La demenza non ha fine….. ti sentirai un leone ad aver scritto ciò…..ma forse non ti rendi conto di essere una pecora che fuori dal gregge trema come una foglia….

gianni usa
Ospite
gianni usa

Scritte deplorevoli degni di gente con non si merita nulla di buono dalla vit, solo miseria e non solamente finanziaria., ma non prendiamo questo come scusa per dimenticarci i nostri enormi problemi come successe dopo la morte del NOSTRO CAPITANO.che sara’ sempre con noi.
La vita va avanti.

Articolo precedenteLa Fiorentina esprime la propria vicinanza a Mariella Scirea
Articolo successivoVar Roma-Inter, Nicchi: “Errore inconcepibile”
CONDIVIDI