Nazionali, per 13 i giocatori viola giro del mondo in 8 giorni

di Ilaria Masini - Corriere dello Sport Stadio

0



Tra amichevoli e Nations League molti giocatori della Fiorentina impegnati con le rispettive nazionali

La Fiorentina fa il giro del mondo in otto giorni. Dagli Stati Uniti a Casablanca, dalla Spagna alla Lituania ci sono tredici giocatori viola a rappresentare le varie Nazionali. Intanto però molto vicino, a Coverciano, c’è quasi un record. Ovvero tre convocati nella lista dell’Italia: Chiesa, Benassi e Biraghi.

Una rarità, ma con un precedente nell’era Della Valle di tutto rispetto quando Gilardino, Montolivo e Gamberini furono chiamati da Lippi per la Confederation Cup del 2009 in Sufafrica.

TREDICI. Non ci sono però soltanto gli azzurri, perché la Fiorentina ha altri dieci giocatori a rappresentare il loro Paese. Pezzella e Simeone sono stati convocati dall’Argentina: per il primo è un ritorno dopo essere stato escluso dalla lista del Mondiale mentre per il secondo è un debutto assoluto. Affronteranno il Guatemala e la Colombia rispettivamente il 7 e l’11 settembre.

Poi sarà da capire che minutaggio verrà concesso ma l’importante è esserci. Pjaca, con la Croazia vice-campione in Russia, sarà impegnato con Portogallo e Spagna mentre Milenkovic con la casacca della sua Serbia incontrerà Lituania e Romania.

ANCHE I NUOVI IN NAZIONALE. Il primo in assoluto a scendere in campo sarà però il danese Norgaard. È un altro “deb”e l’emozione non mancherà sia nell’amichevole con la Slovacchia che quattro giorni più tardi per la sfida ufficiale al Galles.

Lo svizzero Edimilson Fernandes esordirà in Nations League l’8 settembre con l’Islanda e poi con l’Inghilterra in amichevole. Dabo infine nella sfida fra Burkina e Mauritania.

E poi i giovani delle Nazionali Under 21: Dragowski (Polonia), Hancko (Slovacchia) e Vlahovic (Serbia). Non hanno potuto invece rispondere alla chiamata Lafont e Graiciar perché infortunati.