Nel pingpong Uefa-Tas il vuoto che ha permesso al Milan di spendere in barba al fair play

42



Prima le sanzioni dell’Uefa, poi la revisione del Tas. Ma ancora non c’è la sentenza definitiva sul Milan. In questo vuoto i rossoneri hanno speso ancora

Come riporta la Gazzetta Dello Sport, nel pingpong Uefa-Tas-Uefa, il Milan ci ha beneficiato due volte. Nyon ha valutato fatti e cifre del ciclo di Yonghong Li, mentre a Losanna hanno preso in considerazione la nuova realtà dopo il passaggio di proprietà, successo subito dopo la pronuncia di Nyon. Di questo «vuoto» il Milan ha approfittato, svolgendo un mercato ricco e tecnicamente convincente, benché a base di prestiti e obblighi/diritti di acquisto. Un mercato che probabilmente il Milan non avrebbe potuto realizzare se il Tas avesse semplicemente attenuato le sanzioni. Tutto questo ha infastidito — tanto per usare un eufemismo — altri club italiani ed europei: le loro violazioni del fair play finanziario in passato sono state meno gravi, ma hanno dovuto accettare le misure punitive. In attesa delle motivazioni del Tas, una decisione non può essere presa e nel frattempo il Milan dovrà costruire un «business plan» più solido. Quindi il giudizio è sospeso, ma il club rossonero sa che eventuali aggravamenti del deficit, prima o poi, finirebbero sotto il controllo dell’Uefa.

42
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
ria
Ospite
ria
MoNrOo
Ospite
MoNrOo

Una cosa possibile solo grazie alla connivenza della Juve e del Genoa, che come sempre fa operazioni pro-Milan.

ggpp
Ospite
ggpp

tanto in svizzera sono una banda di ladri tutti ma proprio tutti erano gia d’accordo prima. hanno dato ,dopo un tempo lunghissimo,una sentenza di esclusione da el. cosi poi il tas ha annullato la sentenza. e hanno calcolato bene i tempi perche’ cosi il milan ha potuto fere mercato tranquillamente !! piu’ chiaro di cosi. una mondo di ladri!!!!!

Kermit71
Tifoso
kermit

secondo me troppe volte si complica il semplice,compri spendi e spandi????benissimo,caca il lesso ed è tutto ok,comprvendite di società a gruppi fantasma o altri non dovrebbe far differenza,porti i liquidi,risani i conti e saldi i debiti che poi siano 100 milioni o 2 etti di prosciutto poco conta,prima di vendere risani le casse punto e basta,ecco un modo contro le prese in giro

ttdrttrtrt
Ospite
ttdrttrtrt

rrerrrr

si ruzza
Ospite
si ruzza

noi però pippiripi’ bilancio in attivo perché ci garba i’ comparto aziendale più forte di tutti.

cerbero
Ospite
cerbero

una totale presa di giro. verso di noi e ogni altro club italiano e europeo che non sia nel club dei soliti noti. Pero va beh, noiconitnuaiamo a dividerci tra leccaballe e non leccaballe… tanto dividi et impara lo dicevano gia millenni fa per prendersi gioco del popolo bue (e ancora vedo che funziona, visti ii commenti)

Purple.kalabrians
Tifoso
Slim

Noi non contiamo un caxxo……don diego pensa al colosseo e sono 5anni che tod’s hogan e fay stanno in stra-attivo

Corviniano Leccavalle
Ospite
Corviniano Leccavalle

E allora?

VIOLASNIPER
Ospite
VIOLASNIPER

vjvacchi

Mario Z
Ospite
Mario Z

Ma ci rendiamo conto di come questo FairPlay ? Questo non conta per Juve, Milan. Inter e Roma , ma si dovrebbero vergognare i signori. della UEFA, anche loro sono le la scia dei lecca…lo

Nick Viola
Ospite
Nick Viola

Qui pullula di leccaballe…(peggio dei gobbi)

Corviniano Leccavalle
Ospite
Corviniano Leccavalle

Risposta classica : comprala te

VIOLA68
Ospite
VIOLA68

Nickeeee o nicke nicke nickeee

Marco
Ospite
Marco

il fair play finanziario è come Babbo Natale e la Befana… solo belle favole che si raccontano ai bambini

IL Vikingo
Ospite
IL Vikingo

Pensavo soltanto la beneamata FiGC avesse chiuso tutti e due gli occhi. Ma anche la Uefa non scherza.
Questi faranno altri 100 e passa milioni di disavanzo anche quest’anno senza che nessuno reagisca.
Il fair play non è mai esistito nella realtà….o almeno…per quelli che non hanno abbastanza potere.
Io su questo calcio marcio fino al midollo non ci investirei nemmeno un centesimo.

marco mugello
Ospite
marco mugello

Tutta questa storia è stata immonda, come se bastasse cambiare proprietario, per una fabbrica di un prodotto qualsiasi, per bypassare multe esorbitanti per evasione fiscale pregressa… il diavolo fa le pentole ma non i coperchi, ma Uefa e Tas forse si, il Milan con il suo rompere esageratamente norme e parametri stabiliti, non è stato ne assolto nè condannato, ed è quindi un elefante passato miracolosamente nella cruna di un ago… forse oggi il Presidente degli Stati Uniti vale molto meno di un gruppo miliardario… o no? O forse si?

Vitellozzo da Frittole
Ospite
Vitellozzo da Frittole

Si chiama alta finanza. E finquando non vai in galera tutto è lecito.
Fortunatamente noi siamo la Fiorentina.

Fabio
Ospite
Fabio

Preferìsco l’onesta’!….e quindi forza viola sempre…..

2-3-08
Ospite
2-3-08

Per favore, non accostiamo a questa pagliacciata uno sport serio come il ping pong, nemmeno in senso figurato

an0nym0
Ospite
an0nym0

Ha detto bene drummer, il Fair Play Finanziario ha sempre avuto zero credibilità. Proprio per questo, mi sono sempre imbestialito quando vedevo i direttori sportivi (viola e non) usarlo come scusa puerile per non fare mercato o giustificare cessioni pesantissime.

MoNrOo
Ospite
MoNrOo

Zero credibilità per certe squadre. Per altre ovviamente, sarebbe contato eccome.

drummer
Ospite
drummer

E’ una vergogna! Credibilità zero!

battistuta
Ospite
battistuta

noi siamo tranquilli vai

francodalonzod
Ospite
francodalonzod

Io mi meraviglio solo dei Viola che continuano a criticare la ‘societa’, non hanno ancora capito che questi hanno l’immunità, se fosse successo a noi saremmo già in serie c. Sempre Viola.

Gracco
Ospite
Gracco

Il Tas non poteva attenuare, ma solo confermare o annullare. Comunque di fatto il fair play finanziario non esiste più: si vede non solo dal Milan, ma anche dal mercato di Juve, Roma e Inter. Le regole erano che in tre anni non potevi sforare di 45 milioni. La Juve dovrebbe vendere senza comprare per 200 milioni in due stagioni, ha tutta gente over 30, ditemi voi come può fare. Ci vorrebbe un piccolo club condannato, con avvocati come quelli di Bosman, per revocare totalmente la misura volta a favorire i blasoni e a far si che chi non conta… Leggi altro »

Giucas
Ospite
Giucas

Permettimi Gracco, ci vorrebbero alla Fiorentina avvocati con i contro coglioni che abbiano il coraggio di denunciare queste porcate e chi le commette. Hai detto bene, avvocati come quelli di Boosman, particolarmente esperti in diritto sportivo che facciano saltare il banco dei delinquenti federali italiani ed europei. ma quelli della Fiorentina, tutte le volte che incardinano una causa riescono a perderla anche se l’è vinta! Indò si vole andare con simili pagliacci?

Canterbury
Tifoso
Canterbury

Vi piaccia o meno questi mi stanno sui cgn al pari se non più dei gobbi. Ho ancora l’incz di anni fa quando a suon di rigori inesistenti e fuori tempo massimo ci rubarono l’accesso alla CL e quello fu sicuramente uno spartiacque sul futuro della Fiorentina; adesso anche questa. Speravo di un pò d’orgoglio da parte della proprietà per allestire una squadra che potesse tenere testa a questi disonesti e magari suonargliele durante il campionato. Ma i valori mi sembrano mooooolto diversi…

marco mugello
Ospite
marco mugello

Capperi, verissimo, la gente ha la memoria corta.. quello che dici è verità purissima, pluridistillata, luminosa da quanto è vera.

Andrea60
Tifoso
Andrea

Non si possono usare due pesi e due misure in base alla visibilità delle squadre, se il buco di bilancio non è concesso , non deve essere concesso e basta. Immorale questa situazione!

Francomilioni
Ospite
Francomilioni

Ma va. E noi che critichiamo i dirigenti onesti che si comportano secondo le regole. Io voglio essere compartecipe di una società seria. I risultati sportivi devono essere onesti e meritati su tutti i campi.

Vinicio
Ospite
Vinicio

Se questa proprietà incapace e cattiva non fosse stata la mandante del mercato folle e maldestro del panzone di Vernole ci saremmo noi in Europa.
Dare la colpa al TAS o a altre componenti come scritto in quest’articolo è semplicemente essere complici dello sfascio dellavalliano.

VIOLA68
Ospite
VIOLA68

POVERO vINICIO,CHE PENA MI FAI…

Corviniano Leccavalle
Ospite
Corviniano Leccavalle

Il primo pensiero mi va alla “mafia” finanziaria che, ormai, comanda il mondo. Il calcio è una bischerata, per chi può mettere in ginocchio intere nazioni

dodo
Ospite
dodo

complimenti sarebbe da sanzionare chi ha permesso questo casino la mia domanda nasce spontanea ma questi capoccioni che giudicano ci sono o ci fanno?

fabri
Ospite
fabri

Si bello schifo e’ la dimostrazione che le regole non esistono o meglio esistono solo per le squadre minori come la viola ….Speriamo facciano una stagione fallimentare e si becchino quello che si meritano .Forza Viola sempre

Arr
Tifoso
arr

Questo è il mondo del calcio oggi.
Nessuno però che appenda un lenzuolo per questo scandalo…
Bisognerebbe combattere questo sistema marcio, non prendersela solo con i DV.

Nick Viola
Ospite
Nick Viola

Ma che discorso fai? Ma se queste sono le regole di TUTTI tu cosa pensi di fare di tanto meglio? Adesso siamo diventati la società si moralizzatori. Ma va ia…
I bravi e buoni in un calcio competitivo come quello di adesso, muoiono. E noi con i nostri Della Balle siamo seppelliti da ormai tre anni. Poi se sei masochista, fai tu…

Stefano
Ospite
Stefano

Quindi secondo te le regole sono fatte per NON essere rispettate e noi tifosi dobbiamo chiedere alla Fiorentina di non rispettarle? Se questo é il tuo pensiero capisco come mai in Italia ci sono sempre piú poveri ed i soldi ed il potere sono in mano di pochi, che fanno e disfano a loro piacimento. Quello che deve essere chiesto, anzi urlato, é il rispetto delle norme. Solo il rispetto delle norme garantisce anche i piú deboli. Con che faccia chiediamo ai nostri politici di cambiare le cose, se siamo noi per primi ad invitare all’imbroglio ed alla furbata? Cose… Leggi altro »

Poerannoi
Ospite
Poerannoi

bravo bischero

birillo
Ospite
birillo

nel silenzio della federazione italiana giuoco calcio…

diego
Ospite
diego

loro parlano, quando serve, con i fatti: “Rigore per il bilan!”

Articolo precedenteDa Milano: colloquio Corvino-Monchi. Da piazzare Saponara, Sottil ed Eysseric
Articolo successivoDe Laurentiis: “7-8 partite per il vero Napoli. La Roma non potrebbe fare la CL”. La risposta di Baldissoni
CONDIVIDI