Neto, adesso il rinnovo è davvero vicino. Stasera partita per giovani ed esperimenti

0



Giornata di Europa League che, grazie all’abilità della squadra di Montella e ad un girone francamente di basso livello, è diventata solo un piacevole diversivo dal campionato. Per trovare un senso alla partita contro la Dinamo Minsk si è dovuto ricorrere al Ranking ed a qualche centinaia di migliaia di euro che potrebbero finire nelle casse viola in caso di vittoria. Montella ha convocato anche Mancini, Bangu e Minelli, giovani della Primavera in rampa di lancio che sperano in un esordio in Europa ed in prima squadra. Per Mancini e Bangu c’è già stato qualche spezzone di partita in amichevoli estive, mentre Minelli rappresenta un’assoluta novità. Il nome del trequartista di Carpi sarà nuovo però solo per i meno attenti. Minelli si sta ritagliando un grande spazio, a suon di gol e belle giocate, sia nella Primavera viola che nella Nazionale di categoria, di cui è anche il capitano. Possibile che stasera Montella voglia concedergli qualche minuto. Detto dei giovani, gli spunti tattici d’interesse restano sempre gli stessi. L’obiettivo è trovare un partner a Gomez per la trasferta di Cesena. In base agli esperimenti visti ieri nell’allenamento di rifinitura, Marin questa sera dovrebbe partire fra i titolari, ma è improbabile che faccia tutta la partita. Il piccolo folletto tedesco potrebbe essere l’indiziato numero uno per giocare in coppia con il connazionale al ‘Manuzzi’, quindi per lui sarà solo una sorta di prova generale. E poi c’è Ilicic. Difeso a spada tratta da Montella in sala stampa, deve provare a ritagliarsi uno spazio in campo, mentre continua ad essere protagonista nelle vicende di mercato. Montella assicura che non ha chiesto la cessione, ma è innegabile che ci siano tante possibilità per il futuro dello sloveno. Molte lo portano lontano da Firenze, almeno per i prossimi sei mesi.

 

E sul fronte dei rinnovi di contratto le belle notizie arrivano da Neto. Nelle ultime ore, la distanza tra la Fiorentina ed il portiere brasiliano si sarebbe notevolmente ridotta. Annullata in maniera quasi totale la differenza tra domanda ed offerta, motivo che fa gioire i dirigenti viola. Ad oggi manca ancora la firma (si parla di un accordo di 4 anni a circa 1,5 milioni a stagione), ma dovrebbe arrivare davvero in tempi brevi, magari durante le vacanze di Natale. E’ questa la buona notizia che aspettavano (quasi) tutti i tifosi viola. In molti si sono ricreduti su Neto, che con lavoro ed umiltà si è guadagnato la stima di Montella e degli addetti ai lavori. Tanti, oggi, lo ritengono uno dei migliori portieri del campionato. E adesso manca davvero poco per festeggiare. E’ probabile che sia direttamente Andrea Della Valle, in occasione dell’incontro con i giornalisti per il consueto brindisi natalizio, a dare a tutta Firenze la bella notizia.

Autore: Alessandro Latini (@LatoAle) – Fiorentina.it