Neto adesso mette paura anche a Julio Cesar. La parata su Amauri vale il… Brasile

    0



    parma fiorentinaLa prima — non bellissima da vedere — forse un po’ sporcata dalla posizione del corpo non in equilibrio e da una traiettoria maligna impressa da Cassani. Ma la seconda parata è da portiere vero. Già, perché sul pareggio strappato a Parma in dieci (poi in nove) c’è la firma di Neto. Perchè quell’appoggio a botta sicura di Amauri, che già pregustava il secondo sgarbo alla sua non troppo mai amata ex squadra, il portiere brasiliano ha tirato fuori il meglio del repertorio. L’attaccante emiliano, si vede benissimo dalle immagini, era già pronto a esultare ancora prima di colpire il pallone, salvo poi chiedersi come ‘diavolo’ abbia fatto Neto a togliere dalla porta un gol fatto. Non sono arrivati i tre punti, è vero, ma se la Fiorentina è uscita indenne da uno stadio non sempre terreno favorevole, bisogna riconoscere i meriti del suo numero 1. Sempre più numero 1 che guarda al futuro — leggi campionati del Mondo — con tanto ottimismo. Tornare in patria da titolare è il sogno, perchè la riconferma con la maglia viola non è più in discussione. Come sono lontane le operazioni di mercato e le ombre di Julio Cesar. Forse i fantasmi (con maglia fluo) li sta vedendo proprio l’ex portiere dell’Inter…