Neto fa 90, Aquilani 100 e Pasqual supera Brizi…

    0



    pasqual atalantaIl 25 febbraio, alla vigilia della partita con il Tottenham, scrivemmo che Neto, ripescato dai margini della squadra dov’era stato messo in virtù della sua decisione di non rinnovare il contratto con la Fiorentina, stava per raggiungere la sua 80ª presenza in maglia viola. Del resto Tatarusanu si era fatto male e bisognava mettere in campo un sostituto all’altezza, soprattutto in un match delicato come quello contro gli ‘Spurs’. C’era chi pensava che quell’ottantesima presenza fosse l’ultima per lui. Un ‘gettone’ di comodo per la squadra che, in quel momento, aveva assoluto bisogno di certezze, ma che subito dopo si sarebbe rimesso a sedere. Al suo posto. A guardare i suoi colleghi difendere la porta della squadra di Montella. E invece, da quella gara sono passati 44 giorni e 9 partite: lui, Neto, è ancora lì. Schierato da titolare nelle partite più importanti della stagione. Sarà ancora lì anche domani, al San Paolo, quando toccherà quota 90 presenze in viola…

    Eh già, il tempo passa, le partite corrono e il brasiliano si ritrova già a festeggiare (speriamo!) la sua 90ª presenza con la maglia della Fiorentina (ad oggi è fermo a 89 partite e 92 gol subiti, così suddivisi: 64 presenze e 69 gol subiti in campionato, 12 presenze e 8 gol subiti in Europa e 13 presenze e 15 reti subite in Coppa Italia). L’augurio è che possa brindare a questo traguardo con una grande prestazione contro Higuain & Co. Sua e di tutta la squadra viola. E poi si starà a vedere: la stagione è ancora lunga, potrebbe addirittura avere il modo e il tempo di arrivare alla sua 100ª partita prima di dire addio a questa maglia…

    Chi invece è già arrivato alla soglia della 100ª in viola è Alberto Aquilani. Il centrocampista romano, fermo a quota 99 presenze e 15 reti segnate (77 gare e 13 gol in campionato, 15 partite e 2 gol in Europa e 7 presenze in Coppa Italia), potrebbe raggiungere questo grande traguardo proprio a Napoli, nel caso in cui venisse schierato in campo da Montella, anche solo negli ultimi scampoli di gara. In caso contrario, se non dovesse giocare neanche un minuto, sarebbe tutto rimandato di qualche giorno. Ma la 100ª è lì. A portata di mano. Per la cronaca, la Fiorentina è la squadra dove Aquilani ha accumulato il maggior numero di presenze in carriera, dopo la Roma (con la maglia giallorossa conta 149 gare e 15 gol; in viola 99 partite e sempre 15 gol; 34 presenze e 2 reti con la maglia della Juventus; 31 partite e 1 gol con quella del Milan; 28 gare e 2 reti con la maglia del Liverpool).  

    Se Aquilani è vicino a quota 100 gettoni in viola e Neto, domani, festeggerà la sua 90ª partita con la maglia della Fiorentina, capitan Pasqual potrebbe toccare addirittura quota 330 presenze… Un traguardo clamoroso. Che pochi, pochissimi hanno raggiunto con la maglia della Fiorentina addosso. Il terzino di San Donà di Piave, infatti, è momentaneamente ‘fermo’ a 329 presenze (e 10 gol segnati): 280 gare e 7 reti in campionato, 5 presenze in Champions, 22 presenze e 1 gol in Europa League, 22 presenze e 2 gol in Coppa Italia. E proprio a Napoli potrebbe raggiungere la 330ª partita in viola.

    Per la cronaca, dovesse giocare al San Paolo, toccherebbe sì quota 330 presenze in viola, ma anche 281 in campionato con la maglia della Fiorentina, il che significherebbe superare, nella speciale classifica dei giocatori più ‘fedeli’ della storia gigliata, un signore che risponde al nome di Giuseppe Brizi (280 presenze in serie A in viola). Uno che a Firenze, tanto per dire…, ha vinto uno Scudetto e due Coppe Italia. Oltre ad una Mitropa Cup e una Coppa di Lega Italo-Inglese. Mica roba da niente…