Nicchi: “Abbiamo chiesto maturità, chi attacca gli arbitri non vuole bene al calcio”

8



Marcello Nicchi, presidente dell’AIA, ha parlato a Radio Anch’io lo Sport su Radio Uno: “Speriamo che ne arrivino tante di giornate positive. Siamo contenti di questo ma non siamo allarmati per quando veniamo ingiustamente attaccati. Gli arbitri sono sicuri e tranquilli e lavorano affinché ci siano sempre meno polemiche inutili. Arbitri e dichiarazioni? L’obiettivo rimane, ma abbiamo fatto un grande passo indietro dopo le valutazioni di Juventus-Milan. Abbiamo chiesto maturità, ma in queste giornate ognuno ha pensato ai propri interessi e non al calcio e alla violenza che si può generare con tali dichiarazioni. I pochi errori arbitrali commessi sono serviti per coprire il fallimento dei risultati di qualche squadra. Chi è che attacca gli arbitri? Tutti quelli che non vogliono bene al calcio. Chi non ha parlato di partite belle non conosce il regolamento. Sono quelli che non fanno del bene al mondo giovanile e scolastico per esempio”.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Viola 1951
Ospite

Da buon politicante ha regolarmente travisato la realtà. Nessuno ce l’ha con gli arbitri in quanto tali , ma con la diversa interpretazione che troppo spesso essi danno alle azioni di gioco palesemente a seconda dei club. Dire poi che tutto ciò è usato per coprire il “fallimento” in campionato di alcune squadre, è assolutamente di cattivo gusto e offensivo del buonsenso. Basterebbe che guardasse alcune partite con attenzione, e si renderebbe conto di chi è che rovina davvero questo bellissimo gioco…….Nicchi….faccia il bravo, non ci prenda per i fondelli, grazie.

marco mugello
Ospite

Ma mettete per legge che l’arbitro ha sempre ragione, così la facciamo finita!!! Così chi critica l’arbitro va in galera per tre anni…. Il tifoso vero non attacca gli arbitri, ma gli errori arbitrali, e il fatto che non sono equamente e casualmente distribuiti… l’errore arbitrale, che oggi è quasi completamente evitabile con la moviola, falsa il risultato e sposta enormi somme di denaro in scommesse fra migliaia di vincitori che invece perdono, e migliaia di perdenti che invece vincono..,.basterebbe questo, se ci fosse uno stato vero, che non sta dietro alle quisquiglie bizantine ma a ciò che è giusto per tutti.

dodo
Ospite

redazione: perche’ non fate un sondaggio sulla credibilta’ degli arbitri e poi lo consegnate a nicchi e poi vediamo che cosa dice perche’ credo che i tifosi abbiano una voce no, o devono solo pagare il biglietto che sia allo stadio o avanti una tv RISPETTO X CHI PAGA

flog
Ospite

un altro personaggio squallido che si e’ fatto rieleggere per non mollare la poltrona…….fai festa…sei uno che ha contribuito a rovinare il calcio

viceversa
Ospite

Se Nicchi fosse in buona fede, dovrebbe chiedersi perché Rizzoli (arbitro bravo ed esperto), ha fermato il gioco quando Chiellini ha passato il pallone a Icardi, solo davanti al portiere. E, come vedete, non sono di parte, l’Inter mi (ci) sta parecchio sulle palle. Da 20 metri di distanza non può aver visto il pallone in movimento (e se lo era, si muoveva a 1cm/h). Ha solo visto la porta della juventus in pericolo e Chiellini col braccio alzato. Questo naturalmente è solo il caso più clamoroso ma, tra grossi e piccoli, ce ne saranno almeno cinquanta, solo quest’anno, a favore delle juventus.

Rhum
Ospite

Ma per piacere!! Ci vorrebbe davvero qualcuno che togliesse il coperchio alla pentola!!!

Rob de Matt
Ospite

Nemmeno gli arbitri che favoriscono le solite strisciate vogliono bene al calcio, la cosa è reversibile, illustre gobbone! Fai in modo che i tuoi adepti siano più al di sopra di ogni sospetto e vedrai che gli attacchi alle giacchette nere saranno in misura minore. Ma se tu, gobbo di cacca, sei il primo dei mariuoli, cosa puoi pretendere?

Tardigrada
Ospite

Fai festa, Nicchi: avete ridotto la credibilità del calcio tricolore a uno schifo.
Dovresti rassegnare le dimissioni e guardarti bene dal parlare in questi termini, il primo a non voler bene al mondo del calcio, ma alla poltrona e alle prebende, sei tu.

wpDiscuz
Articolo precedenteQuanta sfortuna per Ilicic: ha preso il sesto palo della stagione
Articolo successivoPercassi: “Atalanta in EL? Un sogno. Noi felici intrusi in quella zona della classifica”
CONDIVIDI