Nicchi: “Sul VAR riscontri positivi. C’è poco da cambiare”

10



Il presidente dell’Associazione Italiana Arbitri ha commentato la stagione della tecnologia che comunque ha fatto discutere in tanti episodi

Marcello Nicchi, presidente dell’AIA, ha parlato del VAR e ha analizzato questa stagione che sta per chiudersi: “Abbiamo ritorni molto positivi per quanto riguarda la tecnologia.

Ora abbiamo raggiunto un livello della tecnologia che c’è davvero poco da modificare – riporta l’AnsaDobbiamo abituarci alle novità ma se uniamo la tecnologia alla bravura dei singoli possiamo solo migliorare“.

10
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Ale-Figline
Ospite
Ale-Figline

Devi metterla su chiamata dell’allenatore o del capitano delle squadre, per massimo 3 volte a partita, non che l’arbitro decide se, come e quando andare a usarla.

Ma ci vole cosi tanto per capirlo?!?

Biliapolis
Tifoso
biliapolis

La Var serve solo a certe squadre, e solo esclusivamente a loro favore, se no non viene usata.

Viola 51
Ospite
Viola 51

La VAR funziona benissimo, molto meno chi la maneggia……

Roberto Como
Ospite
Roberto Como

La Var ha poco da cambiare, chi la usa / chi decide se usarla o no invece tanto!

marco mugello
Ospite
marco mugello

Sul Var c’è poco da cambiare, ma sugli arbitri si. Non c’è uniformità di giudizio, sui falli di mano è una vera jungla, tutto è soggetto ad un interpretazione in base a criteri elastici come il caucciù… se un articolo del regolamento è lungo più di un rigo, la sua equa applicabilità diventa zero…in Italia ci sono sempre gli amici degli amici, i discorsi obliqui, i dubbi che diventano certezze a viceversa. Ai mieti tempi tocco di mano era sempre rigore, e li rimpiango… perché questo in Juventus-Barberino valeva per entrambi, l’arbitro se voleva influire doveva non vedere proprio, come… Leggi altro »

Kermit71
Tifoso
kermit71

ecco appunto ,la bravura dei singoli,qui c’è da capire se certe decisioni siano frutto di incapacità oppure estrema bravura a far andar le cose con devono andare

Boga
Ospite
Boga

Nicchi infame

fabio
Ospite
fabio

Ma avrei da ridire su queste affermazioni basta vedere la finale di coppa italia ad esempio. Molto bene sul fuorigioco su altre situazioni fuori dell’area di rigore, ma quando l’azione entra in area di rigore ancora ci sono molte interpretazioni dubbie.

fra diavolo
Ospite
fra diavolo

Mandate in campo un robot teleguidato e programmato per favorire le solite note a striscie e le romane per i contentini, odio il calcio moderno la VAR, I 3 PUNTI, LE PARTITE SPALMATE SU 4 GIORNI, I CAMPI SINTETICI,I COMMENTATORI DI SKY CHE PARE STIANO COMMENTANDO LO SBARCO SULLA LUNA, I BIGLIETTI STRACOSTOSI, LA FARSA CHIAMATA COPPA ITALIA IN CUI LE GRANDI PASSANO SENZA GIOCARE, I PROCURATORI ED AGENTI CHE FANNO IL MERCATO PAGATI DALLE SOCIETA’, I CALCIATORI STRAPAGATI COMPRESI i MOLTI SCARSI ECC ECC…… fortunatamente ho vissuto il calcio degli anni 70-80-90 tutta un’altra storia, da allora purtroppo solo… Leggi altro »

indiviainvidia
Ospite
indiviainvidia

provare a chiederlo a qualche squadra defraudata scientificamente se e’ d’accordo con Nicchi.. la viola grazie a Dio non si puo’ lamentare davvero del Var… la spal e i bergamini magari qualcosa da dire l’avrebbero… specie nella finale di coppa italia la VAR ha toppato alla grande…

Articolo precedenteBocci: “Molti fondi attratti da Firenze hanno manifestato interesse per la Fiorentina”
Articolo successivoEmpoli, Caputo: “Non abbiamo paura di San Siro. Pensiamo solo a noi stessi”
CONDIVIDI