NOVANTUNESIMO MINUTO: Che perle, che perle, siamo in finale ed è meritata

    0



    cuadrado aquilani pasqual fiorentina udineseChe perle, che perle. Ne sono bastate due firmate dal prode capitan Pasqual e dal magnifico Cuadrado per liquidare l’ambiziosa, ma nettamente inferiore Udinese e strapparle il diritto di disputare la finale di Coppa Italia, o meglio, per dirla con lo sponsor, di Tim Cup. Siamo in finale e ce la siamo meritata, anzi meritatissima. Anche per le tante meravigliose parate del rimbalzante Neto, portiere redivivo soprannominato Salvatore.
    A lui gli applausi, le lodi e i ringraziamenti. Sarà bella fra un po’ la finalissima a Roma, anche per catturare un bel posto per l’Europa. Quel che più importa dopo la bella prova del martedì sera è che tutti abbiamo ben capito quanto vale davvero la Fiorentina di quest’anno, decimata dagli infortuni, con le gambe a pezzi di troppi suoi campioni, da Gomez (martedì notte finalmente in panchina) al tanto rimpianto Pepito Rossi e così via rompendosi. Ora che abbiamo vinto, rituffiamoci, petto in fuori e tanta buona volontà, negli scontri di campionato e di Europa League: ce la possiamo fare dovunque, forti come  siamo. Che sia il viola intenso il colore del futuro, non solo il colore dei ricordi. Noi ci crediamo, intensamente.

    Maurizio De Luca
    Direttore di Fiorentina.it