NOVANTUNESIMO MINUTO: una vittoria sotto gli occhi tristi di due campioni..

    0



    Fiorentina - Chievo Verona Coppa ItaliaNon potevamo  non vincere ieri sera con il Chievo di Corini, in un dopocena calcistico un po’ malinconico per una ancora sbiadita Coppa Italia, sotto gli sguardi tristi di due campioni costretti, per gli infortuni, a seguire l’incontro dalla tribuna: Mario Gomez e Pepito Rossi. Fa piacere comunque sapere che a segnare i due gol, garanti della vittoria, siano stati l’elastico Joaquin e il giovane Rebic, finora a dieta con le reti.
    Come sempre, le trame di gioco messe in mostra dala squadra viola sono state infinite, compresi i moduli di gioco che instancabilmente si sono susseguiti in campo per decisione dell’acuto e sempre vispo Vincenzo Montella: lo testimonia la schiacciante supremazia nel possesso palla, il numero dei tiri in porta, imparagonabile con quelli del Chievo, la sicurezza in difesa e ò’efficace tenuta del controcampo, insieme naturalmente a un attascco giovane senza fronzoli.
    Ora aspettiamo Gomez e quel che ufficialmente diranno i medici in Colorado dopo aver valutato la situazione di Pepito Rossi. Nel frattempo proseguirà la caccia a qualche nuovo campione da acquistare nel difficile mercato di gennaio, per garantire una continuità di bellefigure in campionato, in Europa League e, anche, in Coppa Italia. Domenica si va a Torino per chiudere (speriamo) in bellezza il girone di andata. E che vinca il migliore, che, sia chiaro, siamo noi col viola nel cuore.

    Maurizio DeLuca
    Direttore di Fiorentina.it