Nucera: “Fiorentina potrebbe fare percorso simile all’Atalanta lo scorso anno”

14



Antonio Nucera, giornalista di Sky Sport che ieri ha commentato in diretta Verona-Fiorentina, ha parlato ai microfoni di Radio Bruno. Queste le sue dichiarazioni: “Prestazione di ieri? È stato un misto tra una reazione di orgoglio dei singoli, soprattutto i nuovi arrivati che erano già stati messi in discussione, e l’assimilazione di schemi nuovi da parte di un gruppo che fino a un mese fa non si conosceva. Siamo all’inizio di un percorso lungo, ma ci sono possibilità per fare bene. Le prossime due partite ci diranno molto sulla crescita di questo gruppo. Con il Bologna non puoi sbagliare, a Torino contro la Juve ci sta di perdere, ma mi aspetto comunque delle risposte da un gruppo che sta indubbiamente crescendo”.

“Obiettivi? Bisogna aspettare almeno il prossimo ciclo di partite per vedere se la squadra proseguirà questo processo di crescita. Però, anche se guardi chi è subentrato dalla panchina, sono giocatori di qualità. Credo che Corvino abbia fatto un buon lavoro per avere una rosa profonda e di qualità, considerando che si muoveva sul mercato a portafoglio praticamente vuoto. Credo sia una squadra destinata a salire, ma è difficile dire dove arriverà, è ancora presto. Aspetterei gli scontri con le squadre che sulla carta arriveranno nei primi sei posti. La prima, con l’Inter, è arrivata troppo presto. Fiorentina può essere squadra difficile da affrontare per tutti? Sì, potrebbe compiere un percorso simile a quello fatto con l’Atalanta lo scorso anno. Potrebbe diventare una sorpresa, nessuno si aspetta la Fiorentina tra le prime dopo il mercato.

14
Commenta la notizia

avatar
10 Comment threads
4 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
13 Comment authors
Nicola BibbienaPastasciuttazinzoZenStefano Recent comment authors
ultimi più vecchi più votati
Pastasciutta
Tifoso
pastasciutta

I discorsi li porta via il vento e le biciclette i livornesi, palla lunga e pedalare.

zinzo
Ospite
zinzo

ECCO APPUNTO NESSUNO SI ASPETTA LA FIORENTINA FRA LE PRIME !!! E STAI TRANQUILLO CHE NON CE LA VEDRAI !!!!!! TORNATE A VOLARE BASSO CHE SI è SOLO VINTO UNA PARTITA CONTRO UNA SQUADRA A DIR POCO DISARMANTE !!!!!!!!

Zen
Ospite
Zen

Padre Piolo stasera porta reverenza prima di andare a letto

Nicola Bibbiena
Ospite
Nicola Bibbiena

Beh, sinceramente da ieri sono un po più calmo, ma solo nell’ottica di un campionato tranquillo.
La cosa incredibile, però, è che la nostra massima ambizione possa essere un 7mo posto senza che nessuno possa parlare di ridimensionamento. Sembra che ci siamo assuefatti al fatto di essere una provinciale da paragonare a realtà tipo Bergamo o Bologna.
Ps la cosa del mercato a portafoglio vuoto non l’ho proprio capita…mah…

Stefano
Ospite
Stefano

Il ragionamento invece è piuttosto semplice. Negli anni con Montella ed il primo di Sousa siamo arrivati quarti e quinti per un motivo ben preciso: il Milan e l’Inter hanno fallito più volte e ci sono arrivati dietro. Con il cambio di proprietà quest’anno hanno potuto fare una campagna acquisti senza freni particolari (compreso il fair play finanziario, vedi Milan, poi vedremo se riusciranno a non fallire)), per cui si è ristabilita la gerarchia “normale”, in base alla quale Juventus, Napoli, Roma, Inter, Milan ed anche Lazio (perché squadra già costruita ed amalgamata e stabili come giocatori da qualche anno).… Leggi altro »

Nicola Bibbiena
Ospite
Nicola Bibbiena

Ciao Stefano.
Io non sono d’accordo con te, e non perché tendo a dimenticare qualcosa; ma semplicemente perché se juve, Inter e Milan sono storicamente irraggiungibili, lo stesso non si può dire per Lazio, Napoli e forse Roma. La storia e i famigerati bacini d’utenza dicono altro.
Comunque non lo dico con tono polemico, ma solo per esprimere la mia idea, rispettando naturalmente la tua.
In questo sito troppi si dimenticano che in fondo siamo tutti tifosi viola… (oddio…forse tutti tutti no…). Un saluto e a presto:)

Bargan
Ospite
Bargan

Rimaniamo umili. Il Verona, con il bene che gli voglio, non mi pare avere un organico da serie A.

a proposito
Ospite
a proposito

Nelson Mandela diceva una cosa sui vincitori che converrebbe tenere a mente, perché la dice lui quindi non un bischero che si gasa quando va all’ipermercato. Diceva dunque Nelson Mandela che un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso

marco mugello
Ospite
marco mugello

Speriamo… La squadra è squadra, Pioli risulta non è nemmeno parente di Sousa, come temevo…ha già quadrato il cerchio… bravo.. viene la nostalgia per quello che avrebbe potuto essere l’anno scorso se invece che nell’Inter fosse subentrato lui nella viola…..

Mike71
Ospite
Mike71

Pioli è bravo…ma parliamoci chiaro con la gente dello scorso anno forse avrebbe fatto un settimo posto anziché un ottavo. Perché? Semplice perché Gaspar è meglio di Tomovic, Biraghi meglio di Maxi e Mlic, Vertout forse è pure meglio di Vecino e Borja e via dicendo…per non parlare di quelli che volevano andare via e giocavano solo quando la partita valeva qualcosa tipo il carrarino e la checca isterica milanista nel cuore (come dice lui). Smettetela con questa solfa, sousa prmai è andato via, ma dire che Pioli avrebbe fatto meglio è pura eresia e non ci sono le contro… Leggi altro »

Massimo63
Ospite
Massimo63

Com’è facile salire dalle stalle alle stelle…. poi magari ritornare alle stalle!!!!!

sebastianich
Ospite
sebastianich

Credo che Corvino abbia fatto un buon lavoro per avere una rosa profonda e di qualità, considerando che si muoveva sul mercato a portafoglio praticamente vuoto.

A portafoglio vuoto? buon lavoro? rosa profonda e di qualità? questo rischia l’internamento in una struttura adeguata al problema

Scaramouche
Tifoso
il vero tattameo

quella del portafoglio vuoto non lho capita…

go1951
Ospite
go1951

Non cominciamo con i facili ottimismi….portano solo sfiga.

Articolo precedenteUna Fiorentina con tanta voglia di crescere e vincere. Ora serve continuità e migliorare ancora. ADV atteso venerdì a Firenze, c’è da chiarire il loro futuro e quello dei viola
Articolo successivoA Verona brilla Veretout, centrocampista completo che sta convincendo tutti
CONDIVIDI