Nuovo Stadio: Palazzo Vecchio rassicura gli operatori per lo spostamento della Mercafir

7



Com e riporta oggi La Repubblica Firenze, Palazzo Vecchio rassicura gli operatori economici preoccupati dei tempi. Conferma la scelta di costruire il nuovo mercato della Mercafir a Castello. E conferma anche che entro l’anno vedrà la luce il nuovo Piano di Castello, viste le trattative in corso con Unipol, proprietaria dei terreni. Prima però si dovrà attendere la Via per la nuova pista di Peretola. Impossibile fare progetti urbanistici se non si sa quali saranno le aree di rischio aeroportuale. Solo allora si potrà ridisegnare Castello. Con lo spostamento della Mercafir a Castello sarà poi possibile liberare l’area dove dovrebbe sorgere poi il nuovo stadio della Fiorentina.

Agli operatori però interessa ben altro: chi pagherà il trasferimento? La Fiorentina aveva messo sul tavolo 21 milioni di euro a compensazione della concessione dei terreni Mercafir. Solo che Unipol, per quei 15-20 ettari tra Sesto e Firenze ne chiede almeno 40. Gli operatori sono pronti ad assumersi l’onere dei capannoni e della nuova logistica. Tenendo fermi comunque due principi: la polivalenza del mercato (non solo verdure) e la logistica avanzata capace di abbattere i costi.

7
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
superviola
Ospite
superviola

dopo aver letto le varie dichiarazioni di Nardella sul tema, non penso che la realizzazione del nuovo aeroporto (anche se vogliono farlo) sia per forza fondamentale per la realizzazione dello stadio. Cioè lo spostamento della mercafir a Castello avverrebbe ugualmente anche se l’aeroporto restasse così come è, solo che questa attesa infinita dal Ministero per la VIA del nuovo progetto aeroportuale blocca qualsiasi progettazione sulla futura collocazione di mercafir dentro Castello e fa perdere tempo utile…

maurinho
Ospite
maurinho

Non ci sono problemi. Infatti lo stadio non si fara’ mai. Legarlo a un permesso aeroportuale cosi’ impattante poi e’ vergognoso. Scambio casa Sesto Fiorentino comprata con sacrifici bestiali 15 anni fa e con mutuo ancora in corso con quella di un qualsiasi politico fiorentino che vuole a tutti i costi l’aereoporto internazionale con pista da 2400 metri. Mi va bene anche scambiarla con analogo politico che vuole mettere sempre in quell’area un magnifico inceneritore con tecnologia superata. Se interessati potete chiedere mio indirizzo mail alla redazione di fiorentina.it.

Annibale
Tifoso
Annibale

Se anche Palazzo Vecchio comincia a ragionare…. non è che poi tocca aspettare anche S..Croce, il Ponte Vecchio, gli Uffizi, piazzale Michelangelo e le Cascine che esprimono il loro parere ?

Alessandro_Toscana
Tifoso
Alessandro_Toscana

Sei proprio un Leccavalle ( quindi s..ciocco!)
Il VIA è fondamentale per tutta la piana, se il MINISTERO (!!capisci che non c’entra né comune né regione?ovviamente non lo capisci!) non rilascia la Valutazione d’Impatto Ambientale ( e non si tratta solo di ecologia, s…ciocco, vatti a vedete bene che cosa riguarda) è tutto bloccato!
I DV questo lo sanno benissimo, e quindi l’intero progetto è a grosso rischio, con la consapevolezza che i DV, Furbi Finanzieri, hanno presentato un plastico che
è un bel’acchiappacitrulli( come te).
Forza Viola ed abbasso i DV, Gnigni e corvaccio analfabeta!

PaperinoPaolino
Ospite
PaperinoPaolino

Alessandro Toscana, abbiamo capito che sei uno scenziato ed esperto di piano regolatore nonche’ astrofisico, me se esprimessi i tuoi dissenzi nei confronti di altri utenti senza offendere saresti anche educato oltre a tutti i titoli di cui sopra.

X Alessandro, Toscana
Ospite
X Alessandro, Toscana

Espressione massima di un tdc.

dan
Ospite
dan

plusvalenze ce n’e’ ?

Articolo precedenteNapoli-Fiorentina, il dubbio della difesa a tre o a quattro per provare a fermare gli azzurri
Articolo successivoQuotidiani a confronto: la formazione viola chi l’azzecca?
CONDIVIDI