Occhi su Dragowski, Rasmussen e Traorè. Chi farà parte della Fiorentina del futuro?

17



Gli occhi di tifosi e addetti ai lavori della Fiorentina saranno puntati sui tre giocatori dell’Empoli: come sta andando fin qui la loro stagione?

La sfida tra Empoli e Fiorentina, come tutte le partite fino al termine della stagione,per i viola non lascia grandi spunti se si cercano obiettivi di classifica. Certo, la squadra di Montella, come ricordato dallo stesso allenatore, deve ancora conquistare la salvezza matematica (basterebbe un punto domani) e visto il tono grigio scuro del campionato gigliato occorrerebbe ottenerla al più presto possibile. Inoltre, serve tornare alla vittoria che manca da troppo tempo e riscattare l’orrenda prestazione con il Sassuolo.

Ma gli occhi di tifosi e addetti ai lavori della Fiorentina saranno puntati verso tre giocatori dell’Empoli che potrebbero far parte della squadra del futuro. Kevin Diks non è nemmeno nominato per ovvie ragioni: complici infortuni e scelte tecniche, l’olandese il campo non lo ha mai visto né a Firenze né a Empoli.

DRAGOWSKI. Il primo è Bartolomiej Dragowski, che ha iniziato la stagione sulle rive dell’Arno per poi trasferirsi in provincia a gennaio in cerca di spazio. Spazio che a Empoli il polacco ha trovato, rubando presto la maglia di titolare a Provedel e conducendo tutto sommato un buon girone di ritorno. Fiore all’occhiello della sua avventura ad Empoli la partita con l’Atalanta, finita 0-0, in cui Dragowski ha compiuto numerose prodezze per mantenere la propria porta inviolata. Nel complesso, l’estremo difensore classe 1997 sta alternando ottime parate a qualche ingenuità.

Su di lui andrà fatto un ragionamento diverso da quello che nelle ultime tre stagioni lo ha portato a fare il vice di Tatarusanu, Sportiello e Lafont. Sarebbe un enorme spreco vederlo seduto in panchina anche per la prossima stagione. Con lui la Fiorentina ha tre possibilità: bocciare Lafont e promuovere Dragowski primo portiere a Firenze; mandare a giocare il polacco in prestito per un’altra stagione; cederlo a titolo definitivo.

RASMUSSEN. L’incognita numero uno prende il nome di questo difensore centrale danese. Incognita perché la Fiorentina lo ha pagato ben sette milioni dopo aver intravisto in lui qualche dote nel girone di andata (comunque molto altalenante nelle presenze). Il problema è che il difensore classe 1997 non si è affatto ripetuto nel 2019: tante, tantissime incertezze e clamorosi scivoloni gli sono costati il posto da titolare con Iachini prima e Andreazzoli poi.

Da febbraio a metà aprile Rasmussen il campo non lo ha mai visto, tornando a giocare nelle ultime tre partite più per infortuni dei compagni che per meriti personali. Partite in cui si è fatto notare più per una disastrosa prestazione con la Spal che per una sorta di assist col Bologna.

Di certo il sistema difensivo empolese fa acqua da tutte le parti a prescindere dalla presenza o meno del giovane difensore danese, ma i dubbi sull’operazione Rasmussen sono più che giustificati, non solo per le cifre messe sul piatto per il suo acquisto ma anche per le forti perplessità sul valore generale del calciatore. Domani, peraltro, il danese rischia di doversi accomodare in panchina visto il rientro in difesa di Silvestre.

TRAORÈ. Decisamente meno corposi i dubbi su Hamed Junior Traorè. Per intenderci, l’ivoriano ha la stessa età di Montiel e Vlahovic ma ha già un’intera stagione di Serie A sulle spalle. La tecnica c’è, la corsa pure. Deve ancora crescere molto tatticamente e nell’utilizzare il proprio fisico, ma il prospetto resta molto interessante.

Junior Traorè ruba l’occhio da quando Andreazzoli ha deciso di puntare su di lui nella prima parte di stagione. A febbraio ha subito un evidente calo di prestazioni, tanto che si è accomodato in panchina per quattro partite consecutive. Calo dal quale però il giovane classe 2000 si è ripreso alla grande, tornando a giocare con continuità (e bene) e trovando anche il suo primo gol in Serie A con la Spal.

Le incognite sull’ivoriano riguardano semmai il prezzo del suo acquisto (ben 12 milioni, un investimento molto importante) e, soprattutto, i fattori extra campo. La Fiorentina, infatti, non ha ancora depositato il contratto di Traorè in Lega perché vuole effettuare altri esami clinici prima di tesserarlo; esami che verranno effettuati a giugno. Vedremo quali saranno gli esiti di questi controlli, è chiaro che perdere un giocatore così interessante sarebbe un grande rammarico. Tuttavia, il dramma di Astori ha segnato la Fiorentina che ora giustamente non vuole correre alcun rischio in tal senso.

17
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Max
Ospite
Max

Questi articoli fanno chiaramente capire dove vuole puntare la società l’anno prossimo. La stagione negativa non ha minimamente scosso la proprietà, che continuerà a comprare giocatori sconosciuti a costi molto bassi. Solitamente, di fronte ad annate negative, si cerca di alzare un poco l’asticella, magari ragionando meglio sulla campagna acquisti. Invece accadrà come sempre. Purtroppo.

Canapino Sesto
Ospite
Canapino Sesto

Per me potrebbero giocare nell’Affrico
Ma nella Fiorentina……
Poerannoi

Stefano Viareggio
Ospite
Stefano Viareggio

VIA CORVINO. VI SUPPLICO….

passi
Ospite
passi

Eccoci….. e qualcuno crede ancora che questi vogliono rilanciare e fare le cose per bene.. poerannoi!!!

Sassaretti
Ospite
Sassaretti

Io ulteriori e approfonditi accertamenti li farei a Corvino perche’ ci deve spiegare a tutti un paio di cose e spero che qualche giornalista alla prima occasione gli faccia le domande: 1) Ci deve spiegare cosa ha visto in Rasmussen visto che mentre se per Toledo se non lo conoscevamo giustamente era un problema nostro, questo bene o male lo conosciamo !! …ecco ci deve spiegare che qualita’ ha notato tanto da spendere una cifra folle per un giovane proveniente da un campionato scarso che ha fatto poche partite in Italianad Empoli dimostrando anche di essere al momento mediocre …./spero… Leggi altro »

Sempreviola93
Tifoso
Nonnoconnite acuta

anno prossimo con traorro,zurkosko e rasmusso vi porto in sciempions ligg.

Batistuta
Member
Batistuta

Nessuno dei tre dovrebbe far parte del team l’anno prossimo! Penso che Lafont crescerà con il team, è assolutamente necessario mantenerlo. Se fosse necessario prendere un giorno a Empoli sarebbe Di Lorenzo a riempire lo spazio a destra (o poi c’è Depaoli). Veretout sarà venduto. Sostituirlo con Sensi sarebbe la buona idea! Perché non sostituire Biraghi con Barecca, di cui stavamo già parlando a gennaio? Nella difesa centrale, venderò Milenkovic e investirò il denaro in Izzo che è uno dei migliori difensori centrali quest’anno in Italia. Nel mezzo aggiungerò un altro grande talento accanto a Sensi e Benassi che devono… Leggi altro »

Nonno Conno Feikkeniusse
Ospite
Nonno Conno Feikkeniusse

Nonno ero lucido al momento dell’acquisto… Dragosko l’ho scambiato per un gatto conno li guanti come nella favola, Rasmusso credevo fosse lu Piccinno del libro “Rasmusso e lu vagabundu”, Traorè pensavo pensavo fosse unno ritardo poi è arrivata la fattura e mi sono accorto che non era quella dellu ristorante, era tropo bassa….poi mi è arrivato unno messaggio da Corsi conno Scritto “grazie Nonno Conno, bona la bistecca” ma io credevo fosse una feikkeniusse poi mi sono detto che i giornalisti hanno l’arte del parlare e Corsi nonno è unno giornalista….era tutto vero…..

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

VIA I DV!!!

Francoviola
Tifoso
Francoviola

Dragowski è meglio di Lafont che non si capisce perchè sia stato preso.
Rasmussen è semplicemente scandaloso l’averlo preso.
Traoré è un bel prospetto, ci sa fare, ma 12 mln sono un’enormità.
Se si volevano regalare soldi all’Empoli, c’era di meglio da prendere.
Il nostro Corvino, ahimè, s’è fatto vecchio e non ha più l’occhio.

Geobxl
Ospite
Geobxl

Oppure ci sono dietro accordi e interessi che non conosciamo

Articolo precedenteSerie A, la Spal cala il poker col Chievo e conquista la salvezza
Articolo successivoATF: 331 i tifosi viola presenti domani al Castellani
CONDIVIDI