PAGELLE FI.IT: Difesa disastro, l’attacco non tira e arriva il ko

    0



    Curva vuota, Fiorentina-LazioGiocare senza due grandi giocatori come Pizarro e Borja Valero, il motore della Fiorentina, non è certo cosa facile ma contro la Lazio si è vista una Fiorentina molto lontana dal suo standard, sia sul piano della determinazione e della brillantezza sia sul piano del gioco. D’altra parte senza tirare in porta non si fa gol e ormai alla Fiorentina succede con troppa frequenza. L’impressione è che la squadra ormai abbia dato tutto quello che poteva dare, nelle ultime tre gare di campionato la Fiorentina ha ottenuto solo un punto, quello di Parma, e due sconfitte casalinghe contro Inter e Lazio…speriamo di sbagliarci.

     

     

    NETO: VOTO 6. Sulla rete di Cana poteva intervenire meglio. Bravo invece al 30’st quando si oppone a Onazi pronto a segnare il 2-0 per gli ospiti.

    TOMOVIC: VOTO 4.5. Spesso in ritardo e in affanno su cosa dover fare, sbaglia troppo e troppo spesso

    GONZALO RODRIGUEZ: VOTO 5. Sul gol di Cana prima perde il giocatore poi sbaglia il rinvio. Nella ripresa compie due buoni recuperi ma la prestazione non è comunque positiva per i tanti errori commessi durante la gara

    SAVIC: VOTO 5. Non riesce a dare concretezza alla prestazione. Nella ripresa spesso viene preso in velocità e lui va in difficoltà, come tutti il reparto.

    PASQUAL: VOTO 4.5. Non riesce a essere utile nelle due fasi, non riesce a fare un cross degno di nota per i compagni.

    AMBROSINI: VOTO 6. E’ quello che in mezzo al campo lotta su tutto e tutti, sbagliando anche in diverse occasioni. Accentua troppo la caduta quando viene, nel primo tempo, toccato in area

    AQUILANI: VOTO 6.5. E quello che in campo lotta e si danna l’anima anche se a fasi alterne. Va vicinissimo al gol del pareggio co un bel colpo di testa, Marchetti gli dice di no con una grande deviazione. Il migliore dei viola

    MATI FERNANDEZ: VOTO 6.5 Assieme ad Aquilani è quello che prova a inventare qualcosa,  ma non trova risposta dai compagni.

    CUADRADO: VOTO 5.5. Dalla parte sinistra del campo è praticamente perduto, sulla sua consueta corsia fa qualcosa ma è lontanissimo dal giocatore che tutti conoscono.

    MATRI: VOTO 5. Non riesce a giocare un pallone. E’ vero che i compagni no gli creano azioni da gol ma resta troppo isolato dalla manovra

    JOAQUIN: VOTO 5. Poco reattivo e incisivo. Mai pericoloso, calcio alto da dentro l’area un pallone su azione favorevole per i viola

    MARIO GOMEZ: VOTO 5.5. Entra al 12’st al posto di Joaquin.  Altri 35 minuti nelle gambe e nulla più.

    ANDERSON: VOTO 6. Entra al 12’st al posto di Ambrosini. Entra un campo col giusto piglio. Riesce a dare velocità e maggior pressione ma non basta per trovare il gol del pareggio.

    WOLSKI: VOTO 6. Entra al 28’st al posto di Matri. Un paio di buoni spunti.

    ALL: RUSSO: VOTO 5. Sostituisce lo squalificato Montella, non è stato certo un esordio da ricordare, sia sul piano del risultato che del gioco della squadra.

     

    Gianni Ceccarelli dallo Stadio Franchi