Pagelle Fi.it: Ilicic e Baba super, bene Astori con Berna e Borja

    0



    Fiorentina-Torino EsultanzaEra importante, fondamentale vincere e. E così è stato. La prestazione, il bel gioco questa volta passavano in secondo piano. Dopo le sconfitte contro Lazio e Milan servivano i tre punti per tornare in corsa verso i grandi traguardi.
    Il tutto senza dimenticare che Sousa doveva rinunciare a Badelj e Alonso infortunati, Vecino squalificato, Mario Suarez ceduto e con Tino Costa e Zaratecon pochi allenamenti nelle gambe. Adesso che la Fiorentina ha ripreso il suo giusto cammino serve continuare su questa squadra, in attesa anche degli ultimi arrivi dal mercato..

    TATARUSANU: VOTO 6.5: Compie una grande parata su Baselli che salva il risultato. Per il resto ordinari amministrazione.
    RONCAGLIA: VOTO 5.5. Pronti via e compie due errori in sequenza. Non gioca con la giusta concentrazione, spesso troppo irruento nei suoi interventi.
    GONZALO RODRIGUEZ: VOTO 7. Torna dopo la giornata di squalifica e sfodera una grande prestazione. Annulla Immobile, limita Belotti e segna un gran bel gol.
    ASTORI: VOTO 6.5. Ancora una prestazione da ottimo difensore. Sempre attento, preciso, determinante.
    BERNARDESCHI: VOTO 6.5. Parte un po’ titubante ma poi col passare dei minuti entra in partita acquisendo maggiore fiducia. Sbaglia nel primo tempo un gol già fatto ma si sacrifica molto anche per la squadra, visto che spesso si è ritrovato a fare il terzino destro.
    BORJA VALERO: VOTO 6.5. Arretrato sulla linea mediana per l’assenza di Badelj, riesce a tessere la trama giusta del gioco viola.
    VERDU’: VOTO 6.5. A sorpresa viene schierato in mediana al posto dello squalificato Vecino e gioca una gara di carattere e qualità.
    PASQUAL: VOTO 6. Torna dal primo minuto causa anche l’indisponibilità di Alonso. Spinge molto sulla fascia e cerca di servire al meglio i compagni con i suoi cross. Suo il calcio d’angolo per il gol di Gonzalo Rodriguez.
    ILICIC: VOTO 7. E’ un giocatore che quando non trova subito il passaggio giusto si butta giù e s’intestardisce. Per fortuna trova un gran gol su punizione. In precedenza aveva fallito un gol incredibile. Un gol che lo rivitalizza e gli fa giocare una buona gara.
    KALINIC: VOTO 5.5. E’ fisiologico un appannamento sul piano del gioco e delle marcature ma fin quando resta in campo lotta e crea problemi agli avversari
    BABACAR: VOTO 7. Torna dal primo minuto ma parte al rilento. Ci pensa Sousa con due urla dalla panchina e l’attaccante viola accende i motori: corre, pressa, lotta e fa anche assist, purtroppo non sfruttati dai compagni
    TINO COSTA: VOTO 6. Entra al posto di Ilicic e fa il suo esordio in viola. Buone geometrie, interessanti spunti e subito una palla in area per Pasqual.
    ZARATE: VOTO 6. Entra al posto di Kalinic nel finale di gara
    KUBA: VOTO 6. Entra nel finale al posto di Verdu’
    All.: PAULO SOUSA: VOTO 6.5. L’importante era vincere anche giocando male, risultato centrato. Tra infortuni, squalifiche, indisponibili e rosa corta deve inventarsi qualcosa pur di riportare la squadra alla vittoria. Adesso il cammino versa i grandi traguardi ha ripreso la giusta direzione.