Pagelle Fi.it: Rossi il migliore. Tata, Kuba, Mati e Roncaglia perchè?

    0



    Borja Valero Rizzoli lazioSicuramente molti giocatori non avevano recuperato dalla gara di mercoledì a Palermo, altri non erano al meglio della condizione. La formazione inziale, però, ha subito mostrato lacune. Senza due giocatori come Bernardeschi e Ilicic che durante la partita possono garantire la superiorità numerica e il sostegno a Kalinic era molto difficile poter reggere il confronto con un centrocampo, come quello della Lazio, che ha fatto quello che ha voluto.
    La sconfitta fa male, inutile negarlo. Però è una sconfitta e basta. Tutto deve terminare qui. Da subito capire i problemi e ripartire nel migliore dei modi
    Una Fiorentina che, se anche per soli 20 minuti, forse ha iniziato a rivedere il vero Rossi (due occasioni gol e molto attivo e reattivo come mai in questa stagione), mentre ci sono stati giocatori come Tatarusanu, Roncaglia, Matias Fernandez e il polacco Blaszkowski che invece di essere capaci di giocare al livello dei compagni, in alcuni casi di fare la differenza, hanno mostrato limiti di un certo livello. Da giocatori come loro ci si aspetta di più, prima di tutti Paulo Sousa.

    TATARUSANU: VOTO 5.5. Una buona parata su tiro ravvicinato di Keita ma tutte le volte che deve far ripartire l’azione crea problemi a ciclo continuo. Crea problemi alla manovra, ai compagni e regala azioni gol agli avversari.
    RONCAGLIA: VOTO 5. Dopo la bella prova di Palermo viene riconfermato dal primo minuto ma questa volta sbaglia tutto quello che c’è da sbagliare, consegna a Keita il pallone del primo gol della Lazio, non riesce mai a fermare l’attaccante biancoceleste e sbaglia tutto quello che c’è da sbagliare in fase difensiva e offensiva. Fa prendere un’ammonizione a Gonzalo Rodriguez per un passaggio sbagliato. Nel finale trova il gol che riaccende per un attimo le speranze viola.
    GONZALO RODRIGUEZ: VOTO 5.5. Parte bene ma col passare dei minuti cala d’intensità e dinamicità. Prende un cartellino giallo che gli farà saltare la gara di San Siro
    ASTORI: VOTO 6. Probabilmente il migliore dei viola, salva sulla linea di porta un pallone colpito a rete da Milinkovic Savic.
    BLASZKOWSKI: VOTO 4. Completamente fuori dalla partita, inesistente fin quando è rimasto in campo. A Palermo era rientrato dopo l’infortunio ma un giocatore così alla Fiorentina non serve.
    PASQUAL: VOTO 5.5. Entra al 9’st al posto del polacco. Alcuni buoni cross, anche se poi nel finale la Lazio passa soprattutto dalla sua parte.
    BADELJ: VOTO 6. Come sempre conduce il motore viola, ma nella ripresa esce per un infortunio, speriamo non sia grave.
    ILICIC: VOTO 5.5. Non al meglio della condizione, dopo quanto subito a Palermo. Sousa lo inserisce con la speranza di recuperare lo svantaggio ma gioca a fimmate.
    VECINO: VOTO 5.5. L’impegno e il sacrificio non manca, questa volta però sono mancate le gambe
    ALONSO: VOTO 5.5. Sulla destra è molto attivo, produttivo. Sousa lo sposta a destra quando toglie Kuba, ma non riesce a trovare le giocate giuste.
    MATIAS FERNANDEZ: VOTO 4.5. Fresco di rinnovo di contratto e Sousa lo fa partire dall’inizio al posto dell’infortunato Ilicic. Il problema di Matias Fernandez, e qui si capisce perché fino a oggi ha giocato poco, è che non ha i tempi, i ritmi per giocare il calcio di Sousa.
    ROSSI: VOTO 6.5. Entra al 29’st al posto di Matias Fernandez. Entra e subito va vicino al gol con un tiro sul primo palo. Nel finale di gara va vicinissimo ancora una volta al gol ma trova la parata del portiere della Lazio. Ha corso, lottato, pimpante e reattivo come mai in stagione. Certo, ha giocato anche con tata rabbia addosso per quanto sta accadendo al suo futuro ma un giocatore così può certo essere molto utile a questa Fiorentina
    BORJA VALERO: VOTO 5.5. Sente la partita, parte bene ma poi cala d’intensità. Si fa prendere dal nervosismo e Rizzoli lo ammonisce per proteste. Dopo l’infortunio di Badelj gioca sulla linea mediana.
    KALINIC: VOTO 5.5. Lotta e corre ma è sempre solo in attacco. Soprattutto non può essere incisivo se non gli vengono concesse palle gol
    ALL.: PAULO SOUSA: VOTO 5 La formazione iniziale è apparsa subito sbagliata, anche se figlia della condizione non ottimale di alcuni giocatori e di un non completo recupero fisico dalla gara di mercoledì a Palermo. Probabilmente potevano essere fatte scelte diverse, anche se chiaramente la rosa a disposione è questa e dal mercato non è ancora arrivato niente… Nella ripresa arrivano i cambi ma ormai le cose