Pagelle Fi.it: Zarate e Borja ok, per la viola gara avara di emozioni

0



La gara contro il Palermo non rimarrà certo nella storia della Fiorentina visto che alla fine è stata una gara abbastanza soporifera, avara di emozioni. L’importante, però, era centrare il quinto posto per chiudere il discorso Europa League. E così è stato. Adesso tutti ad attendere il risultato della finale di Coppa Italia per capire se i viola inizieranno la stagione coi preliminari oppure no.

Nel mezzo, però, da non sottovalutare la voce della Curva Fiesole che a fine partita, dopo aver sostenuto tutto e tutti ha detto a chiare lettere: “Spendere, per vincere bisogna spendere’ e “Meritiamo di più”. Situazione che i Della Valle e il presidente Mario Cognigni dovranno riflettere in vista della nuova stagione.

TATARUSANU: VOTO S.V. Una partita intera da assoluto spettatore

RONCAGLIA: VOTO 6. Anche lui alla ultima gara in maglia viola al Franchi gioca una gara accorta, attenta e precisa.
GONZALO RODRIGUEZ: VOTO 6. L’avversario è l’ex viola Gilardino, gara tutto sommato tranquilla
ASTORI: VOTO 6. Anche per lui una prestazione positiva contro un Palermo che non punge.
BERNARDESCHI: VOTO 5.5. Ci prova ma ancora una volta, in questa finale di stagione, non rende come potrebbe.
BADELJ: VOTO 5.5. La conferma che da quando è rientrato dall’infortunio non è più tornato quello che riusciva a far girare a meraviglia il motore viola. Sbaglia troppi passaggi e tiri verso la porta avversaria
VECINO: VOTO S.V. Entra al 41’st al posto di Badelj
BORJA VALERO: VOTO 6. La partita non è delle più difficili e cerca di tenere vivo il centrocampo viola visto il mancato apporto di Badelj. Era la sua ultima in viola per questa stagione, a Roma contro la Lazio sarà squlificato.
PASQUAL: VOTO 6. Alla sua ultima gara in viola dopo 11 anni (contro la Lazio sarà squalificato) cerca di essere utile nelle due fasi. Per lui resterà una partita comunque che non potrà mai dimenticare
ALONSO: VOTO 6. Entra al 15’st al posto di Pasqual. Alcuni affondi e nulla più
ILICIC: VOTO 5.5. Contro la sua squadra non riesce a incidere come all’andata, spesso fuori dall’azione. Forse anche per lui l’ultima gara al Franchi con la maglia viola
MATIAS FERNANDEZ: VOTO 5.5 Entra all’11’st al posto di Ilicic. Tenta la via del gol su punizione ma la palla esce di poco a lato
ZARATE: VOTO 6 Ci prova dall’inizio alla fine senza mai risparmiare energie. Tra i migliori dei viola con Borja Valero
KALINIC: VOTO 6. Poteva segnare nella ripresa ma il palo gli ha detto di no.
PAULO SOUSA: VOTO 6. L’obiettivo principale era quello di chiudere il discorso quinto posto e così è stato. Per la prestazione della squadra difficile poter dare di più dopo aver dato tutto fino a qualche settimana fa.