Palermo-Fio, l’Album dei Ricordi: dal gol di Gila di mano a quello di Mutu con Guana a terra

1



Sono 30 i precedenti in Serie A tra Palermo e Fiorentina in terra siciliana. Il bilancio dice 14 vittorie Fiorentina, 7 pareggi e 9 vittorie rosanero. Ci sono anche due incroci in Serie B, con un successo per parte.

L’anno scorso fu 1-3 viola, in uno degli ultimi acuti da scudetto della squadra di Sousa prima del deprimente girone di ritorno:

 

Fu quella una gara straordinaria per Ilicic, uscito tra gli applausi del suo ex pubblico, con gol finale di Kuba. L’anno prima fu 2-3 a Palermo con reti di Ilicic, Gilardino e Alonso:

Prima di quest’ultimo incrocio, l’ultima volta che le due squadre si erano affrontate in Serie A al Barbera era nel 2012-13, il primo anno di Montella a Firenze con la vittoria gigliata 0-3 in Sicilia alla vigilia delle vacanze di Natale. Doppietta di Jovetic e gol di Gonzalo su rigore, per una Fiorentina che andava a riposo al terzo posto in classifica:

L’anno prima fu ko a Palermo 2-0, una delle prime gare di Delio Rossi sulla panchina gigliata. Decisivi Miccoli ed Ilicic. Nel 2010-11 la prima vittoria esterna della gestione Mihajlovic arrivava proprio a Palermo 2-4, alla 25° giornata di campionato con i gol di Camporese, Gilardino, Montolivo ed autorete di Bovo:

Pesante ko nel 2009-10 con Prandelli, 3-0 al Barbera con reti di Hernandez (2) e Budan mentre fu vittoria nel 2008-09 tra le polemiche per il gol di Gilardino, il primo della gara, di mano, e la doppietta di Mutu per l’1-3 finale:

Pareggio tra le polemiche nel 2006-07, con il gol di Mutu realizzato con Guana a terra, e pareggio nel finale di Cavani:

Sconfitta 1-0 con gol di Di Michele nel 2005-06, 0-0 nel 2004-05, i precedenti nel campionato cadetto. Prima di allora, 2003-04 e 1993-94, l’ultimo Palermo-Fiorentina risaliva agli anni ’70 con la Fiorentina che collezionò in serie 2 pareggi e 2 ko. L’ultima vittoria risale al 1961-62, 0-1 con gol di Hamrin. 0-4 nel 1959-60, con Montuori, Hamrin e doppietta di Lojacono, così come successi 0-1 nel 56-57 e nel 53-54. Completano il quadro due vittorie e due sconfitte negli anni quaranta.

All’andata fu 2-1 viola in extremis grazie al gol di Babacar:

1
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Potini
Tifoso
Potini

La regola dell’uomo a terra è semplicissima: è l’arbitro a giudicare se il gioco va fermato o no. In uno sport in cui il 50% dei falli è simulazione, non si può perdere un’occasione da rete perché il cincirinella di turno deve fare il furbo. Se chi dirige il gioco reputa che ci sia bisogno, stai tranquillo che il gioco verrà fermato, inutile che squadra avversaria e pubblico si arrabbino.

Articolo precedenteCalabrese: “Milan favorita per il sesto posto. Paulo Sousa non ha dato…”
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI