PANCARO a FI.IT: “Smettere di lamentarsi per migliorare il calcio italiano. Domani…”

    0



    Giuseppe PancaroDoppio ex della partita, Fiorentina.it ha contattato in esclusiva Giuseppe Pancaro per presentare quella che sarà la partita di domani sera contro la Lazio, e per dire la sua sulle polemiche scaturite dall’espulsione e dalle 4 giornate di squalifica subite dallo spagnolo Borja Valero.

    Pancaro, domani sera ci sarà Fiorentina-Lazio. Che partita si aspetta?

    «Fiorentina-Lazio è sempre stata una bella partita e credo possa essere tale anche domani. Tra le due vedo un attimo favorita la squadra viola, visto che giocherà in casa».

    Entrambe hanno giocato giovedì in Europa League. La Lazio ha faticato certamente più della Fiorentina, che non aveva grossi problemi di passaggio del turno. Sono state due partite diverse, dal punto di vista dell’intensità. Pensa che i biancocelesti potranno essere stanchi?

    «Sotto questo punto di vista, credo nessuna delle due sarà penalizzata o stanca. Non importa l’intensità con la quale sono state affrontate le partite d’Europa League, il punto è che entrambe hanno giocato giovedì. Per questo, penso che partiranno alla pari ed arriveranno a domani sera nelle stesse condizioni fisiche».

    Alla Fiorentina mancheranno giocatori importanti (Diakité, Pizarro, Borja Valero, tanto per fare tre nomi…). Influiranno?

    «Sì, le assenze sono pesanti, però Montella e la Fiorentina hanno dimostrato di saper fare a meno di giocatori importanti. Quest’anno la squadra è stata falcidiata dagli infortuni che hanno riguardato uomini determinanti, essenziali come Gomez e Rossi. Nonostante ciò, la squadra è stata brava ed ha saputo non farli rimpiangere».

    A proposito di Diakité: domani non ci sarà ma, da ex laziale (lui come lei) le chiedo che pensa del suo arrivo a Firenze?

    «Diakité è un acquisto mirato ed efficiente. Per le sue caratteristiche si adatta alla perfezione alla difesa a 3 di Montella. Giocando sul centrodestra, può esaltare al massimo le sue qualità che sono la forza fisica, la potenza e la velocità. Ritengo, dunque, che la Fiorentina abbia fatto un ottimo affare acquistandolo».

    Klose vs Mario Gomez: chi dei due centravanti tedeschi preferisce?

    «Difficile preferire uno all’altro. Si può solo constatare che sono due grandi, grandissimi attaccanti. Entrambi hanno dimostrato il proprio valore nell’arco della carriera. La differenza, per adesso, oltre all’età, sta solo nel fatto che Klose ha già fatto vedere grandi cose con la maglia della Lazio in Italia, mentre Gomez, a causa del suo infortunio, ha per adesso fatto vedere poco nel nostro campionato. Ma non avrà problemi per il Mondiale: ha 4 mesi di tempo per tornare al top. Uno come lui, non può non essere convocato».

    Domani i tifosi della Fiorentina metteranno in atto una protesta assolutamente civile, in virtù della squalifica di Borja Valero, delle 4 giornate di squalifica rifilategli, e più in generale dei torti subiti dalla squadra. Cosa ne pensa?

    «Questo è un difetto di noi italiani, che sotto questo punto di vista dobbiamo crescere molto. Ogni anno partiamo con i presupposti di non lamentarci dell’operato degli arbitri. Poi, regolarmente e sistematicamente, a turno, ci lamentiamo… Quando tutti smetteremo di recriminare e piangere, il calcio italiano migliorerà».

    Vuol chiudere con un pronostico?

    «È difficile fare un pronostico. Come ho già detto, Fiorentina-Lazio è sempre stata una partita combattuta, bella. La Fiorentina – come ho già detto – è favorita dal fattore campo, ma la partita può essere da tripla…».