PAOK e Napoli, due sfide importanti e delicate. Berna, sarà un recupero difficile…

    0



    montella dubbiE’ una settimana delicata in casa Fiorentina, forse la più delicata da quando Vincenzo Montella siede su quella panchina. La continuità di risultati non è mai stata così lontana, il gioco sembra annebbiarsi e la sfortuna, quella sì, ci vede benissimo. Il 3-1 di Marassi ha lasciato scorie pesanti, bastava vedere volti e sguardi nel post-partita intorno agli spogliatoi viola. Le parole di Daniele Pradè sono state un messaggio forte e chiaro, visto che per la prima volta un dirigente della società viola ha sottolineato la negatività della classifica viola evidenziando così il momento difficile. Anche perché adesso la Fiorentina ha davanti a sé, dopo la partita col PAOK che può chiudere anzitempo la qualificazione ai sedicesimi di Europa League, le sfide con Napoli e, dopo la sosta, le trasferte di Verona e Cagliari prima di ospitare la Juventus al Franchi. Tutti mattoncini importanti, soprattutto i prossimi due perché andare alla sosta dopo due vittorie o, almeno, due belle prestazione, permetterebbe a Montella ed alla squadra di lavorare con più serenità. Una serenità che, in questo momento, non ha sede in casa viola, visto che anche la dirigenza è preoccupata del brutto momento e conscia delle difficoltà delle prossime due sfide. Non mentiamo se scriviamo che, in un’annata dove, finora, tante cose vanno storto, la società ha iniziato anche a guardarsi le spalle, perché il calcio è una scienza strana e la psicologia degli spogliatoi è fragilissima.

    Detto questo, l’altro argomento di giornata è l’operazione di Federico Bernardeschi. L’attaccante viola si è sottoposto nel primo pomeriggio a questo delicatissimo intervento, e sottolineiamo la delicatezza dell’operazione. Chiunque di voi abbia giocato a calcio sa le difficoltà e gli ostacoli che un infortunio alla caviglia, di gran lunga l’articolazione più sollecitata per un calciatore, pone ad un atleta. In più, rispetto alle prospettive iniziate, si è dovuto intervenire anche per suturare il legamento e questo aumenterà tempi di recupero e delicatezza dell’infortunio. L’intervento comunque è andato per il meglio e adesso si dovrà solo dar tempo al ragazzo di tornare con calma e serenità. La squadra, intanto, pensa alle prossime due sfide. Paok e Napoli, due partite importanti. Per riportare il sereno sopra il Franchi.