Pasqual: “La questione Chiesa non aiuta lo spogliatoio. Ma tutti devono prendersi le responsabilità”

10



Manuel Pasqual

L’ex capitano viola parla della vicenda sul futuro dell’attaccante che tiene banco in casa Fiorentina

L’ex capitano viola Manuel Pasqual, attualmente svincolato dopo l’esperienza all’Empoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Bruno per parlare del suo futuro e del momento della Fiorentina:

FUTURO.La voglia di giocare ancora c’è e c’è stata. Ma non è uscito niente che fosse degno di considerazione. Ho rifiutato opzioni troppo lontane perché non aveva senso spostare la famiglia per 1-2 anni. Qualcosa si è mosso anche di recente, come l’occasione del Venezia. Ma poi non c’è stato quel di più che mi ha convinto.  Anche con la Fiorentina ci siamo parlati ma eravamo di opinioni diverse purtroppo. Comunque non si sta male anche a casa (ride, ndr)”.

MOMENTO VIOLA.Dall’arrivo della nuova proprietà c’è stato un grande entusiasmo come era giusto che fosse visto l’ultimo periodo con quella vecchia precedente. Non è semplice riamalgamare il tutto dopo una stagione fallimentare come l’anno scorso. Sembrava ci stessero riuscendo e invece ora sono tornati un po’ nel buio, anche a causa di infortuni e squalifiche. Adesso il pallone inizia a pesare a Firenze e quindi quando mancano i giocatori di esperienza abituati a queste situazioni si sente”.

COME RIPARTIRE.È importante avere un gruppo saldo che ha le idee chiare su quello che fare in campo e fuori. In questo momento non mi pare che sia così con la Fiorentina. Vicende come quella di Chiesa non aiutano certo lo spogliatoio”.

MONTELLA.Il gioco di Montella era un bel gioco. Nel momento in cui vai a ripartire la Fiorentina aveva bisogno di qualcosa in più anche dal punto di vista del gioco. In questo momento il gioco bello non si sta vedendo, così come i risultati. Quindi qualche mugugno ci può stare”.

BADELJ. Le parole di Badelj dopo la partita con l’Hellas Verona servono a ‘mettere la padella sul fuoco’. I giocatori devono iniziare a farsi un’esame di coscienza, non è colpa di pochi ma di tutti quanti”.

CHIESA. Non lo conosco. Tutto quello che è successo in estate intorno a lui gli ha sicuramente tolto serenità. Ha molta pressione addosso perché è un giocatore fondamentale per la Fiorentina e Firenze punta tanto su di lui. Non conoscendo le vicende di mercato è più difficile commentare però”.

LEADER. Si può essere leader in tanti modi. Chiesa ad esempio può essere leader con i numeri, facendo gol. Non sempre però va così e quindi è facile che diventi bersaglio delle critiche. Quando si sbraccia in campo non lo fa perché pensa di essere migliore degli altri ma perché vuole sempre il meglio da se stesso credo. Ma questa squadra ha una rosa per venire fuori da questa crisi”.

10
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Nik
Ospite
Nik

Chiesa quello che poteva dare alla Fiorentina lo a già dato, adesso è ora che spicchi il volo, chi gli vuole bene deve capire che bisogna lasciarlo andare e trovare il dopo Chiesa. Per la squadra, piu o meno, i giocatori ci sarebbero pure e AMALGAMARLI la parte più diffice che, purtroppo, Montella questa volta NON gli riesce.

marco mugello
Ospite
marco mugello

“MA QUESTA SQUADRA HA UNA ROSA PER VENIRE FUORI DA QUESTA CRISI?” questa è la vera risposta, il resto sono discorsi.

abi.
Ospite
abi.

Nella vita di coppia nonostante un ottimo “feeling” puo’, all’improvviso, subentrare la cosiddetta crisi, rendendo difficile la giornata ad entrambi…l’unica soluzione e’ il divorzio consensuale, possibilmente senza clamori, che dia ad entrambi la possibilita’ di guardare altrove..inutile vivere girando per casa “col coltello in tasca”…

MARCO
Ospite
MARCO

secondo me sono i giornali che lo vogliono mettere contro la piazza per farlo andare via. io sono dell’idea di applaudirlo alla grande!! cosi’ facciamo capire che non ci facciamo abbindolare da notizie destabilizzanti. tutti uniti applaudiamo il ragazzo!!!

Ettor
Member
ettor

La cosa bella sarebbe un franchi che lo applaude ad ogni suo gesto di stizza verso i compagni che non gli passano la palla.
Lui , con i suoi silenzi ed i suoi sorrisoni a coverciano, ha appicciato il fuoco.
Bene.
Ora che stia al calduccio fino a giugno.

bla bla
Ospite
bla bla

ma perchè ? lo fanno ancora giocare ?

bla bla
Ospite
bla bla

o un’è malato !

Poppice
Ospite
Poppice

Si ha la scacaiola anche lui…

Ettor
Member
ettor

😂

Ettor
Member
ettor

😂

Articolo precedenteSGUARDO AL FUTURO: ‘Papera’ Lafont, Gori-Longo si guadagnano rigori. Bene i difensori (VIDEO)
Articolo successivoEx obiettivi: lo svincolato Giulio Donati si allena con il Lecce
CONDIVIDI