Parma-Fiorentina, singoli ai raggi X: Cassano su tutti..Parolo sorprende

    0



    Marco ParoloParma-Fiorentina, dura, durissima per i viola. Rientrerà Cuadrado, forse anche Gonzalo, così come aumenteranno i minuti nelle gambe di Gomez. Questa l’analisi dei singoli ai raggi X della gara del Tardini di lunedì:

    RETI E’ ancora capocannoniere del torneo, ma non ci sarà lunedì Giuseppe Rossi per i viola. Ex tra l’altro anche del Parma, Pepito, che guida ancora la classifica marcatori, dove tra Parma e Fiorentina svetta Antonio Cassano, con i suoi 8 gol, seguito da Parolo, a quota 6. Sono loro due migliori marcatori in campo nel posticipo di lunedì. Occhio anche al difensore goleador, Lucarelli che è già a quota 4. Tra i viola c’è Borja Valero tra i migliori marcatori, con 5 reti, seguito da Vargas che è in dubbio per lunedì con 4 gol. Ma ci saranno soprattutto Matri e Gomez, davanti.

     

    TIRI  Detto di Rossi che è ancora colui che ha effettuato più tiri tra i viola, c’è poi Juan Guillermo Cuadrado con 47 conclusioni totali, 25° assoluto, poi c’è Borja Valero con 38 tiri e Aquilani con 32. Tutti e tre i maggiori tiratori viola, però, non sono certo l’emblema della precisione, visto che non vanno oltre le 11 conclusioni nello specchio, in 51° posizione.Sono loro i maggiori tiratori per i gigliati, mentre per quanto riguarda il Parma Marco Parolo è colui che tira di più con 47 tiri totali, 25° assoluto, che diventano 15 nello specchio. Poi c’è Amauri con 46 tiri totali, che diventano 14 nello specchio, mentre Cassano ha effettuato fin qui 32 tiri totali che diventano 16 nello specchio. 

     

    ASSIST Torna Borja Valero nei viola, dopo lo stop forzato contro l’Inter per squalifica, e la Fiorentina potrà contare sui suoi assist. Lo spagnolo è secondo assoluto in Serie A con 7 assist, mentre occhio alla fantasia di Antonio Cassano, che è a 5 assist in stagione. Occhio anche agli assist di Mattia Cassani, che è a quota 4. Per i viola c’è anche Cuadrado, con 3 assist che ce la farà per lunedì.

     

    CROSS Assist ne potrà fare Borja Valero anche con i suoi cross, per Matri o Gomez, o per entrambi chissà, magari insieme. Sono 118 i traversoni dello spagnolo, 9° assoluto in Serie A, così come oltre cento sono anche quelli di Pasqual, 102. Occhio a Cassano, che è 5° assoluto per i cross in Serie A con 149, mentre crossa molto anche Biabiany, 80 i suoi traversoni, anche se l’esterno ducale è ancora in dubbio.

     

    PASSAGGI  Il cervello del gioco viola è tornato, ovvero Borja Valero. Lo spagnolo è 10° assoluto con i suoi 1337 passaggi effettuati ma è primo per quanto riguarda i passaggi in attacco, con 873 e oltre 100 lunghezze di vantaggio su chi è dietro. Marco Marchionni, rinato come regista a Parma è a 1277 i passaggi dell’ex viola, che è 12° assoluto in Serie A. Per i viola Savic e Pizarro sono sul podio con 1204 e 1185, mentre per il Parma, dopo Marchionni c’è il vuoto. Lucarelli è il secondo in graduatoria con i suoi 961 passaggi, segno evidente che è lui ad impostare la manovra dietro del Parma.

     

    DIFESA Se ce la facesse Gonzalo Rodriguez, in molti potrebbero tirare un sospiro di sollievo in casa viola. E’ lui il perno della difesa gigliata, con i suoi 58 palloni intercettati 11° dato assoluto della Serie A. Savic tuttavia è primo in questa graduatoria, 70, i suoi palloni intercettati. Per il Parma il migliore è Lucarelli con 64, 3° assoluto. Aquilani è colui che per i viola effettua più contrasti, 52, seguito da Pasqual con 49. Nel Parma invece è Parolo ad effettuarne più di tutti, 98, secondo assoluto in Serie A, Lucarelli segue a 77 e Marchionni a 62. 

     

    MINUTI Parolo è il fedelissimo di Donadoni, con i suoi 1961 minuti giocati è davanti anche a Mirante. Tra i fedelissimi di Montella ci sono invece Savic e Borja Valero, con i loro 1890 e 1886 minuti.

     

    Occhio dunque a Parolo, con i suoi tiri, con i suoi gol ed i suoi inserimenti ma anche la sua fase di interdizione a centrocampo. Occhio alla fantasia di Cassano, bomber dei ducali, ed alla voglia di rivincita di qualche ex col dente avvelenato. Espugnare il Tardini non sarà facile, ma non certo impossibile.