Pasqual: “Con la personalità di certi giocatori la Fiorentina emergerà. Dalbert…” (VIDEO FI.IT)

5



L’ex capitano della Fiorentina: “Normale che dalla Fiorentina ci si aspettava di più. Chiesa? Giochi come in Nazionale”

Manuel Pasqual, ex viola, stasera partecipa alla cena natalizia dell’associazione Glorie Viola. Ai microfoni dei media presenti, tra cui Fiorentina.it, l’ex terzino della Fiorentina ha rilasciato queste dichiarazioni: “Dopo 11 anni alla Fiorentina penso di poter far parte delle glorie viola, anche se sono ancora alla ricerca di una squadra. Vorrei fare l’ultimo anno e non chiudere la mia carriera con la retrocessione a Empoli”.

FIORENTINA. “La Fiorentina non sta passando un bel momento, ma sono convinto che la personalità di certi giocatori possa aiutare la squadra a venire fuori. Non c’è German, anzi gli faccio l’in bocca al lupo per un rientro veloce, ma ci sono Badelj, Caceres e lo stesso Castrovilli che sta facendo molto bene. Normale che dopo le belle prestazioni ci si aspettava di più, ma bisogna ricordarci che la squadra è completamente rifatta”.

SU CHIESA. “Per lui non è un momento molto semplice, anche perché vive qualche problema fisico. Può far sparire tutti i mugugni scendendo in campo e facendo vedere le cose ottime che ha fatto vedere con la Nazionale o che è riuscito a fare a Firenze in una parte di campionato”.

SU DALBERT. “Rispetto a Biraghi è un giocatore molto più di spinta, anche se essendo straniero è meno attento all’aspetto tattico. E’ un po’ un cavallo pazzo, però sta dimostrando di avere una grande corsa e un grande cross”.

SU MONTELLA. “Il primo Montella aveva una grandissima squadra. Non avevamo grossi problemi di spogliatoio in quegli anni, o tormentoni che possono destabilizzare i giocatori. Però è un allenatore preparato e pronto”.

CENTRO SPORTIVO. “E’ bello che tutte le squadre della Fiorentina possano andare in un unico posto. Giusto che gli Allievi e la Primavera possano guardare quelli della prima squadra. Mi fa sorridere che Commisso sia arrivato e in 4-5 mesi ha già praticamente messo un paletto sul centro sportivo. Spero si riesca a fare lo stadio, i tifosi si meritano un posto al coperto”.

LECCE E LIVERANI. “Fabio era uno che giocava sempre la palla, non la buttava mai, il Lecce è proprio la sua squadra. Mi ha stupito: sulla carta era una delle squadre più deboli e invece sta giocando un grande calcio”.

5
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
LorenO
Ospite
LorenO

vieni a Fermo

Lino
Ospite
Lino

Viaaa un fare il bugiardo dalbert un se po’ vede’ e tu lo sai benissimo anche te visto che eri 10 volte meglio di lui !!!

Mau 46
Ospite
Mau 46

Se c’era Pasqual , allora poteva esserci anche Enrico Chiesa , fiorentino anche di residenza. Credo che una visita , anche frettolosa , non avrebbe fatto male a lui e alla situazione in generale. Intanto ci poteva esser una prima conoscenza con Commisso! Come fa un padre , se ha a cuore un figlio come Federico , a non pensare che la Fiorentina almeno per altri 3/4 anni è la scarpa giusta per lui? Questa permanenza Viola dovrebbe essere considerata propedeutica al lancio internazionale da vera star, perché è giusto che se il ragazzo vale abbia l’opportunità di agire su… Leggi altro »

Domenico
Ospite
Domenico

Caro Manual dalle parole di ROCCO Commosso datemi tempo per lo scudetto credo che a gennaio la VIOLA non sarà rafforzata… che delusione!!! Caro ROCCO i soldi sono nella bocca di tutti e nelle tasche di nessuno!!! ROCCO BARONE mi avete deluso

Mau 46
Ospite
Mau 46

Fatti una doccia gelata ! Hai dei bollori da fuori di testa! E se non basta , curati , ma da uno bravo.

Articolo precedenteNazionale, domani a Bucarest il sorteggio dei gironi per il prossimo Europeo
Articolo successivoFrey: “Ribery sta soffrendo perché è un vincente. Dragowski mi ha sorpreso” (VIDEO FI.IT)
CONDIVIDI