Passarella a FI.IT: “A Pradè ho consigliato Alario. Fiorentina? Adesso serve pazienza”

18



Intervista al difensore argentino campione del Mondo nel 1978 e doppio ex di Fiorentina e Inter

Stasera al Franchi la Fiorentina proverà a interrompere la serie negativa di quattro sconfitte consecutive in campionato. La squadra di Montella si troverà di fronte l’Inter capolista, ma reduce dall’eliminazione nella fase a gironi di Champions League. Per avvicinarci al match, Fiorentina.it ha contattato in esclusiva Daniel Passarella, ex difensore di entrambe le squadre:

Che ricordi ha con le maglie di Fiorentina e Inter?

In Italia sono stato sei anni e ho giocato quattro anni alla Fiorentina e due all’Inter. In entrambe le città ho trovato gente meravigliosa e sono stato molto bene. Ho avuto la fortuna di conoscere tante brave persone, sia come allenatori che come compagni e dirigenti”.

Che idea si è fatto su questa Inter?

In Argentina non fanno vedere molte partite del campionato italiano e quindi non ho avuto modo di seguire costantemente le due squadre. Comunque credo che l’Inter abbia costruito una grande squadra con un allenatore bravo”.

Nell’Inter però sta facendo molto bene un giocatore che conosce bene come Lautaro Martinez, che nelle ultime settimane è stato anche accostato al Barcellona…

“Sì, lui l’ho visto molte volte al Racing Avellaneda: un grande giocatore e una brava persona. Quando giocava in Argentina già si vedeva che sarebbe andato in Europa. C’erano tante aspettative su di lui, ma adesso è molto amato in Italia. Anche con la Nazionale sta facendo bene e il Barcellona ha un attaccante come Suarez che inizia ad avere una certa età, quindi credo sia normale che cerchino uno più giovane. Credo che con Messi nessun centravanti al mondo farebbe fatica (ride, ndr)”.

Anche se con Ibra non era andata così bene…

Ma Ibra è un personaggio, va al di là del calcio…”.

La scorsa estate c’era anche lei a Firenze al momento del cambio di proprietà. Che ne pensa della nuova Fiorentina?

Quando sono in Italia faccio sempre una visita a Firenze. Questa estate ero lì perché mia nipote Victoria si era messa in testa di ricercare le radici della nostra famiglia a Molinterno. Per combinazione proprio in quei giorni stava avvenendo il cambio di proprietà della Fiorentina e così mi sono incontrato con il nuovo presidente in un ristorante in centro di fronte al duomo. Commisso mi ha salutato e mi ha invitato al campo: mi ha trattato molto bene. Poi ho avuto anche l’occasione di parlare con Pradè e Antognoni. In questo momento per quanto riguarda la Fiorentina bisogna avere pazienza, ma credo che verrà allestita un’ottima squadra per il prossimo campionato”.

Quanto conta il rientro di Pezzella per la partita di stasera?

“La presenza di Pezzella è molto importante quando affronti un attacco con Lukaku e Martinez. È un difensore bravo di testa in entrambe le aree e poi come me è uno che ‘picchia’. Pezzella l’ho visto cresciuto anche nell’ultima Copa América, ma secondo me gioca meglio in una difesa a quattro. Mi piace anche Caceres”.

La Fiorentina a gennaio dovrà rinforzare la propria rosa, c’è qualche giocatore che consiglierebbe?

In estate quando ero a Firenze avevo parlato con Pradè, che già conoscevo, e lui mi ha domandato un po’ di giocatori. Io gli ho fatto il nome di un attaccante del Bayer Leverkusen: Lucas Alario. ‘Se vuoi prendere un centravanti bravo prendi lui’ gli dissi. Un attaccante forte di testa, che controlla bene la palla e che permetterebbe di migliorare in avanti. Con lui la Fiorentina migliorerebbe”.

 

18
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
i SASSARETTI
Ospite
i SASSARETTI

Prade’ invece e’ stato piu’ furbo ne ha preso uno retto e acerbo dal Brasile ! MANDIAMO VIA PRADE’ E E MONTELLA e riprendiamo in fretta e furia il CORVO che e’ un grande DS

Viterboviola
Tifoso
Viterboviola

Certo Alario è una punta. Ha giocato metà delle partite del Leverkusen, finora, segnando quattro reti. 28 anni, valore di mercato 15-20 milioni, dicono. Il prezzo è un po’ troppo alto, credo,

Berni
Ospite
Berni

Lo score non mente sulle potenzialitá di questo attaccante, forte quello che ci vorrebbe !

Sventrapapere
Ospite
Sventrapapere

Scambio alla pari Prade Corvino. Anche Cognini potrebbe rientrare in società a gennaio per sistemare i conti.

Noni
Tifoso
Massimo

Infatti pradè a preso Pedro, che non gioca mai, prade da solo fa pena ,con macia era un altra cosa , comq se si perde pure stasera ,so cazzi amari

Conte Ugolino
Ospite
Conte Ugolino

Serve pazienza, infatti attendiamo pazientemente di scendere ancora in classifica

L'Etrusco Dj
Ospite
L'Etrusco Dj

Lucas Alario? ma s’è preso Pedro Paolo e Sempronio

Ubi50
Tifoso
ubi

Che confusione….!!!! sara perché ..ti amo… è una canzone… questa è la Fiorentina… poveri noi …come siamo scarsi.. !!!

wolwerit
Ospite
wolwerit

secondo me prade e montella sono in confusione alla fine si prenderà kalinic e borja valero …se famo una bella rimpatriata a firenze …

Marcosciupa
Tifoso
Marcosciupa

…….IL GRANDE DS DEL ” SENTITO DIRE”…..CAPISCO SEMPRE PIÙ COSE….

Ponzio
Tifoso
VIA Pradè!

Alario sarebbe stato la giusta chioccia per Vlahovic, attaccante esperto e già inserito nel calcio europeo. Non è un super bomber ma uno che segna con regolarità. 27 anni e ben piazzato fisicamente. Al di là di tutto è allarmante che Pradè chieda giocatori a Passarella, ma dimostra la totale incompetenza del nostro DS. Probabilmente non sapeva nemmeno chi fosse Alario.

wolwerit
Ospite
wolwerit

a vlhauvic gli serve di giocare tranquillo con simeone un si è imparato nulla…

Sergiop-Roma
Tifoso
Sergiop - roma

Ogni DS ha la sua area di competenza per i giocatori. Corvini pescava nell’Est, Più che Pradè dovrebbe essere colui che visiona i giocatori nelle Americhe del sud ha comunicare alla società che ci sono giocatori interessanti. Non è che uno conosce tutti i giocatori del mondo stando in Italia.

fagiano
Ospite
fagiano

ADESSO SERVONO SOLDI DA SPENDERE NON CHIACCHIERE E FUMO NEGLI OCCHI

PIERO
Ospite
PIERO

Intanto comincia te poi ti seguo,a spendere.Dopoooo.Ma i DV o non erano braccini.Mi hanno detto che non riescono a sbarcare il lunario senza di noi.COMUNQUE ALÉ VIOLA.

Marinato nel Cuba Libre
Ospite
Marinato nel Cuba Libre

“Adesso serve pazienza”… per Kakà ?

Sognarenoncosta
Ospite
Sognarenoncosta

Grande Daniel Passarella. Che ricordi di quando ero bambino!

michele
Ospite
michele

Me lo ricordo in un Fiorentina – Inter 4-2 mi pare, il, campo era pesante e Daniel era perfetto e autorevole negli interventi anche in mezzo alle pozze…favoloso, quando dietro c’è uno come lui giocano tutti più tranquilli

Articolo precedenteL’Inter può “sacrificare” Politano a gennaio per arrivare a Chiesa a giugno
Articolo successivoSerie A, i parziali dopo 45′: bene la Juve, Bologna avanti con l’Atalanta
CONDIVIDI