Pedro, prima convocazione in attesa di esordio e gol: “Sono felice”

6



L’attaccante brasiliano si gode la prima chiamata di Montella, e spera di avere spazio già a Brescia dopo i gol in Nazionale.

Ha percorso il binario, alla stazione di Santa Maria Novella, lungo il quale stava arrivando il Frecciarossa per spostarsi a Brescia scherzando con Castrovilli e Dalbert, suo connazionale. Per Pedro è arrivata la prima chiamata da Montella. Dopo il gol con la Primavera di Bigica, quelli con la Nazionale Olimpica del Brasile, ora l’attaccante scalda i motori per la prima squadra. Il tecnico è stato chiaro raccontando del programma personalizzato a cui il ragazzo sta lavorando in vista del battesimo sul palcoscenico del calcio che conta, ma già cominciare a respirare l’aria dello spogliatoio è un passo importante. Così scrive La Nazione.

FELICE. «Sono felice per la mia prima chiamata. Avanti viola» ha scritto subito Pedro su Instagram. L’obiettivo è diventare presto protagonista, per lui che rimane l’acquisto più oneroso, ad oggi, di Rocco Commisso.

6
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Buso
Ospite
Buso

Vi dirò,per un campione non esistono amichevoli ma solo partite da vincere,ricordate Franck? Vedendo in primavera il tanto offeso Rasmussen sembrava un grande tra i bambini,non sarei così sicuro che è un pacco,mentre Bazza Pedro sembrava ancorato al terreno e disinteressato…Spero di sbagliarmi.

Gaesill
Ospite
Gaesill

Mi piace la pazienza e la giusta attesa che si sta avendo con Pedro. Sono convinto che questo modo di operare e di attendere il giocatore darà i suoi frutti. Tante volte la fretta e la frenesia di buttare nella mischia un giocatore creano solo danni e allungano i tempi di recupero.
Non per niente mi pare che abbiamo il miglior staff medico e tecnico della Serie A.
AVANTI VIOLA. SEMPRE!!”

Centrale
Ospite
Centrale

Questo mi mette allegria , speriamo mi faccia anche gioire!

pelle o cuoio
Ospite
pelle o cuoio

bravo Pedro
AvantiViola!

Iounvicapisco
Ospite
Iounvicapisco

La gestione di Pedro la vedo come una scelta molto oculata da parte della società. I leoni da tastiera che lo vorrebbero subito in campo o che lo classificano come un bidone probabilmente non capiscono molto di calcio. Montella ha capito che il ragazzo non va caricato di responsabilità eccessive, anche nelle dichiarazioni, sia lui che Pradé, sono molto cauti nonostante il ragazzo sia indicato come un possibile crack. La programmazione e gli acquisti oculati, quelli richiesti dal tecnico, sono le uniche armi che abbiamo per competere ad alti livelli. Pioli secondo me, anche se non mi è mai piaciuto… Leggi altro »

Il Generale
Ospite
Il Generale

Perchè, Terzic? Ha anche occupato il posto da extracomunitario e quindi ha bloccato il mercato della nuova proprietà. Corvino una vera sciagura menomale c’è ne siamo liberati.

Articolo precedenteChiesa recuperato, anche Badelj sta bene: niente cambi per Montella
Articolo successivoFranck da trasferta: la Fiorentina punta sul fuoriclasse per non fermarsi
CONDIVIDI