Pedullà: Carrillo, la Fiorentina insiste. Piace Tello ma…

    0



    carrilloCome riporta l’esperto di mercato Alfredo Pedullà, un profilo che piace moltissimo a Paulo Sousa, quello di André Carrillo, peruviano classe 1991, in scadenza di contratto con lo Sporting Lisbona. E’ il profilo preferito, la Fiorentina in queste ore sta cercando di forzare. Carrillo può giocare da esterno offensivo, da seconda punta e all’occorrenza da punta centrale. In passato era stato seguito dall’Inter, è stato al centro di un contenzioso con il suo attuale club. Il vulcanico presidente Bruno de Carvalho aveva più volte chiesto e ottenuto di tenerlo fuori rosa per il mancato rinnovo, alle spalle un fondo e la necessità dell’imprenditore Pini Zahavi di recuperare una parte dei soldi investiti per portarlo in Portogallo. Poco più di un milione e mezzo, quasi un affare. E sarebbe un affare venderlo, se non fosse per il piccolo particolare che tra pochi mesi Carrillo va in scadenza. La scorsa estate lo Sporting chiedeva 15 milioni, a meno da un anno dalla scadenza, con la concreta speranza di rinnovare. Nulla da fare, invece. Ora la Fiorentina si è inserita, consapevole che investire 6-7 milioni, pur potendolo prendere eventualmente a zero per giugno, sarebbe una necessità. Perché Carrillo è forte e Paulo Sousa stravede, lo vorrebbe ora. Situazione continuamente monitorata, i viola intendono forzare. E nel frattempo sono confermate le voci di un concreto interesse anche per Cristian Tello, un altro ’91, attualmente in prestito al Porto. Ma è il Barcellona ad avere il controllo del cartellino e non intende perderlo (scadenza 2018), la Fiorentina ci sta ragionando. E intanto per Carrillo…