Pedullà: “Vitorul ha stizzito la Fiorentina: manca accordo su percentuale rivendita Hagi. Chiesa…”

16



Queste le parole dell’esperto di mercato Alfredo Pedullà ai microfoni di Radio Bruno: “Colpo di mercato Fiorentina? Solo se si verificasse un’operazione in uscita, come Sanchez all’estero. Ovviamente ai parametri della Fiorentina, come un prestito con diritto di riscatto. Hagi ufficiale al Vitorul? Hanno fatto dei conti anticipando un annuncio che ha lasciato perplessa la Fiorentina. C’è una percentuale di rivendita che lascia perplessi: se non dovesse arrivare una percentuale di rivendita del 20-25% l’operazione salterebbe. Credo che si arriverà a una soluzione, ma la Fiorentina è stizzita da questo comportamento, soprattutto nell’era dei social e della comunicazione attuale dove ci sono dei comportamenti da adottare”.

Olivera? Dipende dalla Fiorentina, il ragazzo ha detto sì a Lopez. Il tecnico del Cagliari crede che il ragazzo, con fiducia e minuti da titolare, potrà dare di più di quello che ha dato a Firenze. Cristoforo non mi risulta, o almeno al momento non è una priorità. Sanchez? La Fiorentina non si pone il problema della cessione ma se la pone il procuratore, che sta facendo il diavolo a quattro, dato che è l’anno del Mondiale. Non è un caso da amplificare con un malcontento del giocatore, è una normale storia di mercato: è un dialogo molto sereno che nasce dalla volontà del ragazzo di giocare. La Fiorentina, se dipendesse solo da lei, non lo metterebbe sul mercato, ma vista la situazione se arrivasse un’offerta congrua potrebbe accontentare il giocatore. Saponara? Al momento non ci sono manovre in corso”.

Chiesa vale 65 milioni? Sì, sono saltati gli equilibri. Ormai quello che tu pensi sia un discorso eccessivo nel mercato interno è un discorso congruo nel mercato esterno. Psg, per fare un esempio, e altre società estere non ci mettono niente ad aggiungere 15 milioni alla tua valutazione del giocatore. È impossibile resistere: secondo me ci dobbiamo preparare”.