PENNA IN TRASFERTA, Signorelli a FI.IT: “Pioli può puntare al 4° posto. Atalanta in crescita, occhio a Zapata”

0



PENNA IN TRASFERTA‘, la Rubrica di Fiorentina.it che in vista delle partite di campionato dà spazio ai giornalisti che seguono da vicino gli avversari di turno dei viola

“E’ stato un inizio di stagione complicato, ma sembra che l’Atalanta, alla luce delle ultime due prestazioni, stia ritrovando la miglior brillantezza”. Presenta così l’Atalanta, oggi ospite della Fiorentina, Giordano Signorelli, collega di CalcioAtalanta.it intervistato da Fiorentina.it per la rubrica PENNA IN TRASFERTA.

Che formazione ti aspetti da Gasperini oggi al Franchi? “Non ci sarà Masiello, Mancini prenderà il suo posto in difesa, con Palomino che andrà sul centro sinistra della difesa a tre e Toloi dall’altra parte. Adnan a sinistra a centrocampo al posto di Gosens, mentre Pasalic tra le linee dietro a Gomez e Zapata. Con Rigoni inizialmente fuori”.

Ilicic non partirà dall’inizio, è ancora in ritardo. “Sì, ha avuto questo problema durante la preparazione, si è sottoposto a cure antibiotiche, ha perso anche qualche chilo e questo potrebbe aver influito anche a livello muscolare. Ha bisogno di trovare la forma e il ritmo partita. Gasperini gli ha concesso qualche spezzone, ma penso che oggi non entrerà neanche dalla panchina a meno che la partita non sia già chiusa. Lo faranno lavorare soprattutto durante la sosta, per averlo a disposizione dopo le Nazionali”.

Secondo te è davvero una sfida per l’Europa? Da Bergamo, visto l’inizio complicato, qualcuno parlava anche di obiettivo salvezza… “Qui si sceglie sempre il basso profilo, è stato detto di puntare alla salvezza. Ma gli investimenti estivi parlano di un’Atalanta che vuole stare almeno dietro alle prime 5-6 del campionato. Poi se trovi una Fiorentina così brillante, che tiene questo ritmo per tutta la stagione, le diremo brava. Ma l’Atalanta insieme alla Fiorentina, il Torino e la Samp, può lottare per gli ultimi due posti per l’Europa”.

La Fiorentina dei giovani secondo te può anche ambire a qualcosa di più? “Sì, secondo me potrebbe centrare anche un posto in Champions. Dipende da come risponderanno i vari giovani, Pjaca, Chiesa, Simeone e Veretout. E cosa succederà tra infortuni e squalifiche. La Fiorentina ha un ottimo potenziale: se Pioli riuscirà a far rendere al massimo i suoi, potrebbe inserirsi tra le grandi. Una delle big potrebbe fallire”.

Fiorentina-Atalanta è anche sfida tra deluse estive per la sentenza del Tas. “Sì, e c’è curiosità per capire le motivazioni della sentenza che ha riammesso il Milan in Europa. L’Atalanta ha stravolto la preparazione, annullato amichevoli e affrettato tutto a pochi giorni dal via”.

Tra le dirigenze viola e nerazzurre però non corre proprio un ottimo rapporto, tra il caso Mancini, il mancato riscatto di Sportiello e l’arrivo di Pasalic a Bergamo. “Sono cose che ci stanno nel calciomercato, può succedere che si faccia qualche ‘scherzetto’. Su Sportiello credo che la Fiorentina avesse già deciso da tempo di non puntarci. Quella di Mancini è un’operazione un po’ al limite, mentre su Pasalic ha pesato l’esclusione viola dall’Europa League”.

Torniamo al campo: chi ti aspetti possa essere decisivo oggi al Franchi? “Ho visto molto bene Zapata nelle ultime gare, spero possa riuscire a sbloccarsi in campionato. Da parte viola c’è un tridente come Pjaca-Simeone-Chiesa che ha un grande potenziale. Sarà una bella partita, aperta, tra due squadre che stanno bene”.