Pepito: il Genoa c’è ma il riscatto non convince. No a turchi, greci e russi

    0



    Rossi Fiorentina - ChievoSi continua a parlare di Pepito Rossi su La Nazione. Il tecnico del Genoa, Gasperini ha mandato un messaggio chiaro all’indirizzo dell’attaccante («per uno come lui si può cambiare modo di gioco») a conferma che il club rossoblù punta davvero al prestito del giocatore. Certo, proprio il Genoa è apparso inflessibile nel proporsi alla società viola per definire l’affare Rossi, puntando anche su un diritto di riscatto da far (eventualmente) valere a giugno. Ma l’ipotesi di un riscatto a 8 milioni per un giocatore come Pepito non convince i Della Valle. In pratica non si vuole correre il rischio – nel caso Rossi tornasse ad essere il Fenomeno con la maglia del Genoa – di perdere un campione della sua razza per appena 8 milioni. Ad ora, aggiunge il Corriere dello Sport, non sono state prese in considerazione, per vari motivi, richieste da club russi, greci e turchi. Il giocatore e il suo entourage valutano solo squadre dei campionati italiano, inglese, francese e spagnolo e, solo per certe società, anche portoghese.  Ecco in estrema sintesi la loro filosofia: si valuta anche la possibilità, davanti ad una proposta importante, di andar via a titolo definitivo, in ogni caso da parte di Rossi non ci sono richieste precise circa l’eventuale formula di trasferimento.