Per l’Europa serve vincere, ma la Fiorentina ha il record di pareggi. Non è meglio puntare tutto sulla Coppa Italia?

138



Nessuno in campionato ha fatto 11 pareggi come i viola, ma così diventa dura continuare a lottare per un posto in Europa League

La gara di sabato scorso contro il Napoli ha confermato che quello della Fiorentina è un gruppo, unico, unito, con tutti che remano dalla stessa parte. Tutti con la voglia di superare i propri limiti per provare a riportare la Fiorentina in Europa.

Capitan German Pezzella è l’emblema di una squadra dove tutti si aiutano e nessuno lascia in difficoltà i compagni: nel finale di partita contro il Napoli è rimasto in campo con un infortunio al ginocchio (Pioli aveva già effettuato tutte e tre le sostituzioni) per non lasciare la squadra in dieci e portare a casa il pareggio.

Un pari fatto di coraggio, di personalità, di carattere e determinazione ma è l’undicesimo in 23 partite. Troppi per una squadra che vuol fare meglio della scorsa stagione e tornare in Europa. Nessuno in campionato ha pareggiato quanto la squadra di Pioli. E se da una parte può essere positivo non perdere (fino a oggi sono 5 i ko per i gigliati), dall’altra è dura rimanere attaccati al treno di squadre che lotta per l’Europa se si pareggia troppe volte.

Pioli ha spesso sottolineato che per una qualificazione alle coppe serviranno 60 punti (basteranno davvero?), quindi alla Fiorentina ne mancano ben 28. Che dovranno essere conquistati nelle ultime 15 giornate di campionato. Tutto può certo accadere ma a oggi sono sei i punti da recuperare per il sesto posto e almeno quattro squadre da superare in classifica.

A questo punto nasce spontanea la domanda: non è forse meglio puntare tutto sulla Coppa Italia e usare il campionato per preparare al meglio la doppia sfida contro l’Atalanta e l’eventuale finale?

Quella della Coppa Italia di quest’anno è un’occasione che la Fiorentina non deve farsi sfuggire. Le avversarie sono forti ma alla portata dei viola. D’altra parte più volte in stagione Chiesa e compagni hanno dimostrato di potersela giocare con tutti.

Una decisione che la Fiorentina dovrà prendere al più presto, forse già dopo la gara di domenica a Ferrara contro la Spal. Un ulteriore pareggio ridurrebbe ancora di più le speranze di tornare in Europa attraverso il campionato.

138
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
Notifica di
Pio Canti Senefreghetti
Ospite
Pio Canti Senefreghetti

Qui tutti tifosi media in generale che sentono e amano per questi colori stanno cercando di spingere la squadra ,vedendo,il bicchiere sempre mezzo pieno,trovare appigli per valorizzare il piccolo miglioramento di un giocatore o la resa migliore in un modulo di gioco piuttosto che nell’altro ,ora dopo questo infortunio di Pezzella in un momento che poteva essere cruciale per la viola ,si sta gia cercando di individuare quale giocatore possa sostituirlo senza farlo troppo rimpiangere a livello umano e tecnico ,insomma in qualche maniera dare una speranza in qualcosa a tutto l’ambiente viola ,ed è giusto…..ma per essere reali concreti… Leggi altro »

Cosmat
Member
Cosmat

Condivido la prima parte dell’articolo poi la solita concessione alla propaganda casettedetista. “La Fiorentina ha dimostrato di potersela giocare con tutti”? Siamo 10 gente, 10imi! Lo volete capire o no? e lo siamo da 3 anni (esclusa quella parentesi breve successiva allo sfortunato evento dell’anno passato). Che i ragazzi ce la mettano tutta, o almeno una gran parte di loro, e che abbiamo in squadra 3/4 giocatori Chiesa Simeone Veretout Pezzella e Milenkovic che hanno il carattere e ce lo mettono fino in fondo è verissimo e questo spiega perchè vendiamo piuttosto cara la pelle. Come impegno e voglia si… Leggi altro »

Iacpolo70
Tifoso
Iacopo g.

Saro’ pessimista ,ma secondo me l Atalanta è purtroppo, oggettivamente più forte di no,i70 lpro e 30% noi!!!Strafelice di essere smentito!

Silvano I vaia
Ospite
Silvano I vaia

Per l’europa serve una squadra e quindi un alletore e quindi una società all’altezza che purtroppo, a Firenze, non abbiamo…

vikingo
Ospite
vikingo

Nn capisco quest’artcolo. Siamo in semifinale di una competizione per noi importante e voi avete il dubbio se lottare per l’Europa o per la coppa Italia. Quindi se si decide di lottare pet l’Europa non si va nemmeno a Bergamo o sio va per per perdere? Un fatto e’ certo, se Corvino ci aveva dato una rosa di 18-20 giocatori da serie A non si sarebbe in crisi quando ci mancano due o tre titolari, e si prende queste assenze come scusa e sarebbe anche piu’ facile lottare per tutti due i traguardi. Invece siamo ridotti ad esere solamente una… Leggi altro »

gianni usa
Ospite
gianni usa

L’Atalanta e’ il peggio che ci poteva capitare.
E’ la squadra piu’ in forma, e il 3-0 alla Juve non e’ dovuto al caso..Il loro centrocampo (e le loro punte )non stanno mai fermi e non danno mai punti di riferimento ,mentre il nostro e’ lento e prevedibile.
Se c’e’ chi pensa che ci e’ andata bene se ne accorgera’.

1 6 7 8
Articolo precedenteRossitto: “Fiorentina, campionato in linea con le aspettative. Obiettivo Coppa Italia”
Articolo successivoDi Gennaro: “Campionato non va snobbato per la Coppa Italia. Più Simeone che Pjaca con la Spal”
CONDIVIDI