Perinetti: “Berna? Come Pogba e Donnarumma, hanno tutti fretta. I giovani viola a Venezia…”

10



Giorgio Perinetti, ds del Venezia, è intervenuto a Casa Viola su Radio Blu: “Sulla carta non lascerei andar via Borja Valero, poi ci si deve scontrare con la realtà e quindi con eventuali offerte. Se c’è una società che mette sul piatto prospettive economiche importanti per il calciatore diventa difficile, per un club diventa difficile opporsi alla sua volontà. La Fiorentina si opporrà alla cessione, poi si dovrà vedere quanto saranno insistenti le offerte e quanto sarà forte la volontà del giocatore di andar via. Kalinic via? Corvino saprà come comportarsi. Potrebbe esserci la possibilità di affiancare un profilo giovane a Babacar.

Bernardeschi? Questi giovani hanno tutti fretta, è inevitabile che probabilmente un giorno lascerà la Fiorentina, come accaduto a Pogba con la Juve e Donnarumma con il Milan. L’importante è trovare la forma giusta, ma ora la tendenza è accettare le offerte senza prepararsi a quello che potrebbe succedere. Viene a mancare la sostanza che dà qualche anno in più nel club che ti ha cresciuto. Ho seguito personalmente la Primavera viola, ci sono giovani molto bravi. Mlakar rientra in questo gruppo. Con Corvino non ho ancora parlato, né di lui né di altri profili, valuterò se ci potrà essere la possibilità per alcuni giovani di poter fare esperienza con la nostra maglia. Rogg? Il presidente ci ha annunciato che avremo un nuovo CEO, se fosse lui saremmo tutti contenti, è una figura di spessore per crescere ancora”.

10
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Carlo
Tifoso
carlo

Io spero che i cinesi siano così ignoranti da tenere il Gigio in panchina un anno. Solo i cinesi ci possono riuscire. Perché i DS Fassone e Mirabelli già provano a venderlo subito. Solo i cinesi ci possono salvare; loro, le bandiere, le piantano per terra, come la cicuta. (l’ho inventata).

Pensate che faccia faranno i “Bernardeschi” (che amo) nel veder Gigio in tribuna un anno a fare selfie insieme a Raiola…

Sentenza
Ospite
Sentenza

Anni fa chiesero a Trapattoni data la sua lunga carriera costellata di grandi calciatori se era difficile allenare i campioni… lui molto candidamente rispose che era semplice. Il difficile è allenare chi non lo è e crede di esserlo….

tamburo di latta
Ospite
tamburo di latta

Carina, come spesso accade nella vita quotidiana.

tamburo di latta
Ospite
tamburo di latta

Sono veneziano e tifo Fiorentina da sempre, ametto però che mi interessa molto anche la situazione del Venezia per ovvi motivi. Non mi dispiacerebbe una collaborazione tra le due società, se poi si considera il fatto che sono due, se non le due, città d’arte più importanti al mondo questa dovrebbe venire quasi da se. Per la cronaca anche qui si parla di stadio nuovo e se a Firenze può essere un miglioramento di uno comunque funzionante qui da noi è assolutamente necessario viste le condizioni del Penzo, sono curioso di vedere come va a finire. Saluti. Arriva Mlakar?

Altavista
Tifoso
Altavista

Dai….che bella cosa unire Firenze e Venezia….sembrano davvero complementari….Venezia mi ha sempre fatto pensare ad una Firenze sul mare……Siamo le più belle…speriamo di diventare anche le più forti…
FVS

tamburo di latta
Ospite
tamburo di latta

Speriamo, ma non esageriamo la Serenissima è sempre la Serenissima..

Mau 46
Ospite
Mau 46

Io fossi Perimetro, oltre a Mlakar prenderei anche Zanon ,Lezzerini e Baez.
L’interesse sarebbe duplice perché in Potenza sono 4 bei pezzi a cui manca poco per la definitiva affermazione.

albe47
Ospite
albe47

Ma questo da dove è venuto fuori
ma li ha mai visti i giocatori forti..penso di no
Berna e un mezzo bluf

Stefano
Ospite
Stefano

ALBE47,ma davvero credi a quello che scrivi? Cioè tu dai dell’incompetente al ds che costruì il miracolo Catania. Secondo me,quando dicono che in Italia ci sono 60 milioni di esperti di calcio,hanno ragione,però si son scordati di dire che sono esperti di calcio balilla.

Ospite
Member

E’ difficile rinunciare a offerte milionarie e prospettive di carriera incredibili. Salvo poi rendersi conto che molti sono finiti a scaldare illustri panchine, per poi tornare a giocare, anni dopo, in piazze peggiori da quelle da cui erano venuti. Con tanti saluti e ringraziamenti da parte di procuratori che, nel frattempo, si sono ingrassati il portafogli.

Articolo precedenteVenuti, deciderà Pioli se puntare su di lui. Benevento pronto a ri-chiedere il prestito
Articolo successivoOrrico: “Per la Fiorentina sarà difficile ripartire ad alti livelli. Sousa? Giusto sia senza squadra”
CONDIVIDI