Pescara, bomba carta nel giardino del presidente Sebastiani: “Non mi faccio intimidire”

8



Un petardo di grosse dimensioni, simile ad una rudimentale bomba carta, è stato lanciato nella notte, intorno alle 23 di ieri sera, nel recinto dell’abitazione del presidente del Pescara Daniele Sebastiani. Non ci sono stati danni, ma lo scoppio ha svegliato le persone che abitano nella palazzina. Subito sono intervenuti gli agenti della Volante e poi della Digos che hanno avviato indagini. Residui del petardo sono stati sequestrati dai poliziotti per essere analizzati.

Nelle prossime ore gli investigatori esamineranno le immagini delle telecamere interne e di quelle posizionate all’esterno. Nella notte fra il 6 e il 7 febbraio scorsi delle persone, poi risultate vicine alla tifoseria pescarese non organizzata, avevano incendiato due auto del patron sempre all’ interno della villetta in viale Riviera Nord. Per quell’episodio sono state indagate tre persone, altre due sono in via di identificazione. Sebastiani è da tempo nel mirino degli ultrà che da mesi contestano la società, disertando le gare casalinghe della squadra, già matematicamente in B.

“Io non mi faccio intimidire e vado avanti per la mia strada. Ma quello che è accaduto è un episodio a dir poco deprecabile, considerando quello che ho fatto per Pescara e il Pescara negli ultimi cinque anni”. E’ il commento all’Ansa dal presidente del Pescara Daniele Sebastiani dopo l’esplosione di una bomba carta nel giardino della sua casa. “Ero rientrato da poco – ha raccontato – e all’improvviso ho sentito un boato. Sono sceso in giardino dopo che un vigilante di uno stabilimento balneare che si trova di fronte ha suonato al campanello allarmato dal fumo”. Il presidente, scosso dall’accaduto, dopo l’incendio di due sue auto tre mesi fa, ha poi aggiunto “purtroppo gli stadi sono diventati delle zone franche dove si può insultare chiunque, come accade da tempo all’Adriatico. Questa è una società di capitali in cui io e i miei soci abbiamo il 70%. Non si può andare via così dalla sera alla mattina. Ci sono firme da mettere e soldi da tirare fuori. Questo, vorrei dire a chi ci insulta, è un sodalizio di persone serie che lavorano per il bene della società”

8
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Andrea4799
Tifoso
Andrea

Questo è esagerato. E poi qui a Firenze credo, e spero, che non ci siano questo genere di tifosi “estremisti” da lanciare bombe o petardi ai proprietari. Contestazione sì, ma non violenta, altrimenti si rischia di fare muro contro muro.

giuliano brescia
Ospite
giuliano brescia

Tanto anche se dovessero beccare quei delinquenti poi ci sarà qualcuno che canterà “diffidati liberi”. Come siamo conciati male

SignaViola
Ospite
SignaViola

Almeno noi a Firenze si protesta civilmente con striscioni…… anche a volte pesanti….e’ vero !!!!…Ma e’ bene farsi sentire e non rimanere impassibili

purple
Ospite
purple

a Firenze è oro rispetto al 99% di tutte le altre
piazze….

Stefano
Ospite
Stefano

Hai ragione PURPLE. Ma non è che se in giro ci sono dei trogloditi,ignoranti e mezzi delinquenti,bisogna che un tesserato o il proprietario della società Viola accetti di farsi chiamare figlio di …..,pezzo di m…,devi morire,ed altri epiteti che ho sentito personalmente allo stadio. Se ci sono posti dove esistono tanti esseri sfigati e semianalfabeti che vivono solo per il ruzzino del pallone,non significa certo che dobbiamo essere contenti se da noi ce ne sono meno. In teoria non ce ne dovrebbe essere neppure uno di questi soggetti

Sinapsilondon
Tifoso
Sinapsi - London

“Se ci sono posti dove esistono tanti esseri sfigati e semianalfabeti che vivono solo per il ruzzino del pallone” hai detto tutto con queste sacrosante parole, purtroppo, ahimè, questa è la triste realtà TIENI DURO ANDREA TI PREGO VOGLIAMO ENTRARE NEL NUOVO STADIO FORZA VIOLA SEMPRE

purple
Ospite
purple

allora vadano a giocare a golf , nessuno
li ha costretto a venire qua….e ribadisco :
le contestazioni a Firenze sono finite 20
anni fa , i DV non hanno visto nulla…certo ,
l’anno prossimo sarà decisivo , questo non
c’è dubbio

jack
Ospite
jack

se loro si comportano da mistificatori , è
giusto che una parte della tifoseria
si senta a sua volta offesa…mi spiace , ma
è così….se tu fai un calciomercato
sotto la soglia di sufficienza e ti presenti
alla piazza affermando che l’obiettivo
è vincere un trofeo , semplicemente ,
è come trattare il cliente come fosse
un deficiente….guarda che non c’è
nulla da capire perchè è tutto molto
chiaro…

Articolo precedenteFiorentina e le dichiarazioni di Andrea Della Valle, avventura a fine corsa? Bernardeschi e l’ambiente poco tranquillo. I tifosi per il futuro vogliono fatti non parole
Articolo successivoDalla Germania, Sousa in pole per la panchina del Dortmund
CONDIVIDI